Luce e gas: cinque modi per scegliere in fornitore adatto a te 

0 Shares
0
0
0
0
0
0

Hai avuto problemi con quella attuale e vuoi cambiare azienda di luce e gas? O la scadenza del mercato tutelato sempre più imminente ti sta spingendo a valutare alternative di libero mercato? Ecco una piccola guida su come scegliere il fornitore luce e gas migliore per le proprie esigenze. Dalle offerte disponibili alle condizioni del servizio passando per la disponibilità di un customer care dedicato: sono tanti i fattori da tenere in considerazione. 

luce e gas

Prezzi e offerte sono il primo criterio per scegliere gli operatori di luce e gas 

A meno che non si tratti di nuove utenze o di utenze fin qui sotto al mercato tutelato, la ragione principale che oggi spinge a cercare un nuovo fornitore di luce ed energia è poter risparmiare: il caro bollette negli ultimi due anni ha inciso in maniera non indifferente sui risparmi degli italiani. La prima cosa che dovresti considerare è quali offerte di luce e gas propongono i diversi operatori e cercare tra queste quelle che meglio soddisfano le tue esigenze e si adattano alle tue abitudini: se lavori spesso da casa o se sei un gamer appassionato potresti avere necessità, per esempio, di tariffe flat e con costi non strettamente legati ai consumi. Online ci sono comparatori che ti aiutano a confrontare facilmente offerte e tariffe dei diversi operatori di luce e gas. Se dovessi scegliere un solo criterio per decidere quale faccia più al caso tuo, considera il costo del kWh, ossia quanto si paga per ogni kWh ora di energia consumata. 

Più è trasparente e più l’operatore è affidabile 

Gli operatori del mercato sono obbligati per legge a indicare questo dato nelle comunicazioni che rivolgono a utenti e potenziali tali. La trasparenza, e cioè la disponibilità con cui l’azienda dà informazioni come quelle su prezzi e condizioni dei propri servizi, è un fattore non meno importante da considerare al momento di scegliere il fornitore di luce e gas migliore per le proprie esigenze: è in genere sinonimo di affidabilità e di qualità del servizio. 

Perché è importante considerare la qualità del servizio 

Al netto di interruzioni episodiche della fornitura che possono capitare a chiunque e che spesso non dipendono neanche direttamente dal fornitore, la qualità del servizio dipende da tante variabili: qui prenderemo in considerazione le tre più importanti. 

Bollette facilmente leggibili 

Se non riesci mai ad orientarti tra la mole di informazioni contenute nelle bollette, è decisamente il caso di cambiare fornitore di luce e gas. La facile leggibilità della bolletta è, infatti, sinonimo di qualità del servizio offerto. Tieni conto che, in particolare, due voci devono risultare immediatamente leggibili: il consumo fatturato, e cioè semplificando l’importo da pagare, e la spesa per la materia energetica. Questi due elementi, se confrontati, ti danno un’idea dei costi applicati dal fornitore. 

Domiciliazione su conto corrente e app 

La possibilità di domiciliare le bollette direttamente sul conto corrente o, in alternativa, di pagarle online è un vantaggio importante. Se lavori, hai molti impegni e poco tempo a disposizione recarsi fisicamente a pagare le bollette può risultare scomodo. Proprio per rendere più facile la gestione delle tue utenze, valuta di scegliere fornitori che abbiano sviluppato app da cui poter controllare i diversi aspetti (consumi, pagamenti, eccetera). 

Ottimo servizio clienti 

Un servizio clienti attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e che sappia darti aiuto concreto sia nella fase d’attivazione delle utenze e sia soprattutto per qualsiasi imprevisto possa capitare più tardi è il terzo fattore imprescindibile di cui tenere conto al momento di scegliere un fornitore di luce e gas di qualità. 

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like