Anteprima FuoriSalone 2024: Porta Venezia Design District, L’ALTRO distretto

0 Shares
0
0
0
0
0
0

Con l’avvicinarsi della Milano Design Week 2024 prevista dal 15 al 21 aprile, la città si prepara anche agli eventi del FuoriSalone che, ogni anno in questa occasione, accompagna questa fervente settimana con tanti appuntamenti collaterali. Anche per questo 2024 torna, infatti,  la Porta Venezia Design District, L’ALTRO distretto, con un concept tutto nuovo.

Porta Venezia Design District

EverythinK is design: l’idea

L’ispirazione e l’ideazione di questa seconda edizione del Porta Venezia Design District, L’ALTRO distretto, nascono da due concetti fondamentali: inclusione e diversità. Il progetto, dal titolo EverythinK is design, mira a unire differenti ambiti, sotto la stessa idea di design, ora concepita nel suo senso più ampio di progettazione. L’attenzione sarà posta su molteplici temi e ambiti, con particolare risalto agli artisti emergenti del settore e le nuove tendenze nel panorama del design. Con l’obbiettivo di aprire nuove porte ed orizzonti, attraverso idee innovative, viene dato spazio e possibilità ai giovani talenti. Il quartiere bene si presta a questo intento: aggregare più personalità e più capacità del mondo del design e dell’archittettura per dare vita a nuove sperimentazioni, attraverso il dialogo e la valorizzazione del territorio stesso. 

Porta Venezia Design District
RAFFLES MILANO, MOSTRA UNCOVER EVERYTHINK

Il ruolo di Paul Rand

Il Porta Venezia Design District, L’ALTRO distretto, prende l’avvio in questo 2024 ispirandosi anche a una leggenda del mondo del graphic design: Paul Rand. Il concept EverythinK is design  racchiude quello che è il pensiero del grande artista: semplicità e universalità stanno alla base di ogni espressione del design, rendendo ogni pezzo atemporale e universale. In questo modo, differenti idee si possono unire insieme, ognuna con il proprio significato, forma e contenuto per una visione inclusiva e moderna dell’arte, in ogni suo aspetto.

I protagonisti della Porta Venezia Design District

A dare spazio ai giovani saranno alcune realtà come RAFFLES MILANO, OUTPUMP e Il CONSOLATO DELLA REPUBBLICA CECA, che ospiterà la mostra Identity/Identità, ideata da studenti di quattro differenti università. Il focus vuole essere una testimonianza delle nuove generazioni del design che si misurano con una serie di sfide.


Spazio e valorizzazione sarà dato anche a progetti di inclusione, proposti da MILANOSPORT Spa, Mara Bragagnolo e TOILETPAPER.

Per l’ambito digitalizzazione da un lato e sostenibilità ambientale dall’altro, troveremo i progetti di MEET, Thierry Loa, GOOGLE, MONOTILE, JOHANNA SEELEMANN X PARK ASSOCIATI, BROMPTON JUNCTION MILANO, KRISTIINA LASSUS e ANNE KYYRO QUINN. 

Ancora, all’ EverythinK is design, parteciperanno aziende del settore dei materiali e collettivi di artisti affinchè l’evento mantenga la sua promessa di essere poliedrico e inclusivo, permettendo ad ospiti e visitatori di immergersi completamente nell’arte.

Altri partcepanti: LASVIT; WonderGlass; Fondazione Mudima; SPAZIO MILESI; APARTAMENTO STUDIOS e JULIA ESQUE; DSIGNINCMILANO; CAPSULE PLAZA; GOVERNO DELLA GENERALITAT DI CATALOGNA; Melzododici; L’ASSOCIAZIONE HERIART; Magnum Photos; Galleria Matria; LARUFFA BOTTINELLI AVVOCATI ASSOCIATI.

Per info: sito ufficiale del distretto

Leggi tutti gli articoli sulla Milano Design Week

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like