Battiscopa per esterni: quale scegliere?

0 Shares
0
0
0

La scelta del battiscopa per esterni è molto importante, sia dal punto di vista estetico che da quello funzionale. Oltre a rifinire la casa, la proteggono dagli agenti atmosferici. Mini guida alla scelta.

battiscopa da esterni

I battiscopa presenti nelle abitazioni, che si trovino all’interno o all’esterno, sono importanti e devono essere scelti con molta cura. I modelli da esterno, che sono di vitale importanza per preservare le pareti esposte agli agenti atmosferici e abbellirle, purtroppo spesso sono anche quelli scelti con maggiore superficialità. Fattore che può portare a una serie di problematiche.

Benché il battiscopa per esterni si è abituati a vederlo con la stessa tonalità e materiale della pavimentazione, nelle sue applicazioni moderne sono molte le persone che scelgono un battiscopa in alluminio per esterni.

I modelli realizzati con l’alluminio offrono una maggiore resistenza agli agenti atmosferici e possono essere impreziositi con luci a led. Caratteristica che può quindi andare a rendere più semplice illuminare la zona esterna della propria abitazione. In alcuni casi, si utilizza il battiscopa anche come una “canalina” dove far passare cavi elettrici o di altro genere.

Battiscopa da esterno: i materiali più utilizzati

I battiscopa utilizzati per le applicazioni esterne possono essere di molti materiali, oltre che naturalmente di legno (trattato con speciali vernici per risultare impermeabile all’acqua e all’umidità). Tra le scelte più comuni tra cui scegliere ci sono il grès porcellanato, il porfido o naturalmente i battiscopa in alluminio.

Oltre a prendere in considerazione il punto di vista dell’estetica, il materiale che si andrà a selezionare per la realizzazione del battiscopa per esterno deve risultare estremamente resistente agli agenti atmosferici. Oltre alla pioggia e all’umidità, è bene ricordare che il caldo e il freddo sono due agenti atmosferici che possono andare a influire molto sullo stato di conversazione dei battiscopa per esterni.


Un materiale che non sopporta al meglio il variare delle temperature, non si può dire una scelta ideale da utilizzare all’esterno della propria abitazione. 

Battiscopa da esterno per terrazzi

Oltre che per essere utilizzato come battiscopa per le zone esterne come patii e giardini, i battiscopa per esterni sono ampiamenti utilizzati per terrazzi e balconi.

La loro scelta deve essere fatta seguendo le stesse considerazioni fatte in precedenza. Anche se balconi e terrazzi in molti casi sono meno esposti alle intemperie, è bene prendere in considerazione l’effetto degli agenti atmosferici sulla loro superficie.

Per chi ha vasi sul proprio balcone o terrazzo, è sempre bene prendere la precauzione che questi siano staccati dal battiscopa di qualche centimetro. Questo, per evitare che l’acqua e l’umidità che si può trovare sulla superficie del vaso vada a intaccare il battiscopa con il passare del tempo.

Manutenzione dei battiscopa per esterni

La manutenzione dei battiscopa per esterni in molti casi si può dire nulla. Infatti, una volta che si sono posati nel modo corretto, è bene pulirli di tanto in tanto per rimuovere la polvere e le impurità che si possono andare a posare sulla loro superficie.

Nel caso uno o più pezzi del battiscopa si scollino o si sollevino, è opportuno che si proceda alla loro sistemazione nel più breve tempo possibile. Questo, in particolare nel periodo autunnale e invernale, quando il freddo e l’acqua possono andare a creare gravi danni ai battiscopa.

Durante la scelta dei battiscopa per la propria abitazione, non sempre si pone il giusto peso sulla loro utilità. Al contrario, il loro apporto al mantenimento e al decoro dell’abitazione è sicuramente molto importante. Grazie a questa guida, siamo certi che avrete raccolto tutte le informazioni necessarie a scegliere nel modo più opportuno i battiscopa per esterni più idonei per la vostra abitazione.

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You May Also Like