cose di cui liberarti

5 cose di cui dovresti liberarti subito

0 Shares
0
0
0
0
0
0

Noi siamo energia, così come i luoghi in cui abitiamo e tutto quello  di cui ci circondiamo. Ci sono alcune tipologie di oggetti che (sicuramente) hai in casa e che stanno togliendo energia a tua insaputa. Per la serie Home Therapy, ecco 5 cose di cui dovresti liberarti subito.

cose di cui liberarti
  1. Supporti tecnologici in camera da letto

La camera da letto è il luogo della casa adibito all’intimità, al relax e al riposo, mentre i supporti tecnologici sovrastimolano il nostro cervello. Dovremmo mettere un “filtro” di almeno un’ora tra l’utilizzo di Tv e smartphone e il momento in cui andiamo a dormire: questo tempo, dà la possibilità al cervello di abbassare il livello di attenzione ed entrare in modalità riposo, per facilitare l’addormentamento. Preferite un libro alla Tv o allo “scroll” ossessivo delle pagine social! 

  1. Libri che non hai terminato

Se iniziavo un libro, anche se non mi piaceva, lo dovevo finire per forza. Eppure il peso di portare avanti quella lettura sembrava insostenibile. Secondo il “principio della riprova sociale”, enunciato dallo psicologo statunitense Robert Cialdini, le persone tendono ad adeguare il loro comportamento alle azioni che la massa ritiene esatte. Quindi, ogni volta che riponevo un libro che non avevo terminato, sembrava quasi mi giudicasse dalla libreria, soprattutto se il libro era considerato un capolavoro. Allora, siccome niente dovrebbe farci sentire inadeguati, eliminate il libro dalla vostra libreria. Magari potete dargli una seconda possibilità, ma se il risultato è lo stesso regalatelo! 

  1. Oggetti rovinati o rotti

Tra le cose di cui liberarti, ci sono gli oggetti rotti o rovinati. La nostra casa, lo abbiamo visto più volte, è uno specchio di noi stessi. Quindi, quando trascuri un oggetto nella tua casa, è come se trascurassi anche una parte del tuo corpo. Elimina e cambia subito una lampadina fulminata. Se un oggetto si rompe e può essere riparato, fallo il prima possibile, altrimenti liberatene. Questo discorso vale anche per i lavori di bricolage non finiti. Secondo un recente studio pubblicato su “Personality and Social Psychology Bulletin”, le persone che vivono in una casa con oggetti rotti o progetti non terminati, tendono a mostrare segni di affaticamento e umore depresso. 

  1. Regali di persone che non vi piacciono

“A caval donato non si guarda in bocca”, e io non sono d’accordo. Forse sarà brutto da dire, ma io vi consiglio vivamente di liberarvi subito di oggetti che avete ricevuto da persone che non vi piacciono o che vi hanno lasciato un ricordo sgradevole. Il nostro cervello lavora e assimila informazioni anche quando non ce ne rendiamo conto. La nostra parte conscia magari guarda quell’oggetto e vede semplicemente un vaso, una cornice, una candela, ma la nostra parte inconscia, in quell’oggetto, rivede quella persona e tutti i brutti ricordi che può aver lasciato. Eliminare subito! 

  1. Medicine non scadute avanzate da una cura

Le medicine, anche non scadute, sono tra le cose di cui liberarti senza indugi.

“La cura l’ho finita ma le medicine avanzate le tengo perché non si sa mai…” no, no e ancora no. A meno che non abbiate una malattia cronica, è bene avere in casa meno medicine possibile; noi viviamo per stare bene, non con l’idea che un giorno potremmo ammalarci. Quando e se ne avrete bisogno il vostro medico ve le prescriverà.

Altrimenti, liberatevi del “ricordo della malattia”: ci sono farmacie che raccolgono farmaci non scaduti per aiutare le persone che ne hanno bisogno e non se li possono permettere. 

Se vuoi saperne di più di home therapy o di come puoi rinnovare la tua casa con un basso budget, visita il sito www.Sphomecoming.it e scrivimi nella sezione Contatti.

0 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You May Also Like