Come scegliere colori e rivestimenti per il bagno

29 Shares
28
0
1

Come scegliere colori e rivestimenti per il bagno per creare un ambiente accogliente in chiave home therapy e benessere abitativo.

Si è da poco conclusa l’edizione 2021 del Cersaie, la fiera internazionale più importante per il design delle superfici ceramiche e per l’arredo bagno, che ogni anno si svolge a Bologna. Oggi, però, non vi parlerò delle tendenze 2021 per l’arredo bagno, ma affronterò l’argomento in chiave home therapy e benessere abitativo.

Abbiamo già parlato, in un precedente articolo sui colori più adatti per la cucina, di come la nostra casa ci rappresenti e di come ogni ambiente si possa paragonare a una nostra parte del corpo. Quando entriamo in una stanza assorbiamo le sue energie e possiamo sentirci ben accolti o a disagio; il  bagno è l’ambiente della casa in cui ci si ripulisce, ci si libera dello sporco, ci si purifica con l’acqua e si eliminano le tossine.

Per questo è importante scegliere colori e rivestimenti per il bagno adatti, in modo da creare un ambiente accogliente, dove ci possiamo “spogliare” sia metaforicamente che letteralmente, delle nostre fatiche, dello stress e ripulirci. 

La sicurezza prima di tutto

Come qualsiasi altra stanza, il bagno deve essere in armonia cromatica e stilistica con il resto della casa; dobbiamo quindi, meglio se aiutati da un professionista, capire come studiarlo al meglio perché sia bello ma anche funzionale. 

Per quanto riguarda i pavimenti bisogna stare attenti nella scelta poiché, con acqua e vapore, possono facilmente diventare scivolosi: controlliamo bene, quindi, il “coefficiente di scivolosità”, indicato con la lettera R e un numero che varia da 9 a 13, dove più alto sarà il numero e più sarà alto il coefficiente di attrito. 

È meglio preferire, inoltre, un pavimento opaco; secondo il Feng Shui, i pavimenti chiari e lucidi comunicano una sensazione di poca stabilità, di pericolo, come se camminassimo sull’acqua. Per questo sono sconsigliati in tutta la casa e a maggior ragione nel bagno, un ambiente dove dovremmo rilassarci e lasciar andare le tensioni, quindi non possiamo permettere di sentirci in pericolo. 

Il tuo bagno come una SPA

Nel bagno ci si prende cura di sé, ci si trucca, per questo è importante studiare la giusta disposizione e intensità dell’illuminazione, soprattutto se avete in casa un bagno cieco, quindi non dotato di finestre.

Sia la luce a soffitto che la luce a specchio devono essere sempre ben illuminanti. Alternatele a luci soffuse, adatte al  relax e aggiungete delle candele profumate per creare un’atmosfera degna di una SPA.

Colori e rivestimenti per il bagno

COLORI E RIVESTIMENTI: SI PER IL BLU

Per quanto riguarda i colori il blu è ottimale, perché richiama l’acqua, l’andare in profondità, l’introspezione; è legato inoltre all’utero materno, luogo protetto e sicuro. 

COLORI E RIVESTIMENTI: NI PER IL BIANCO

Anche il bianco è un colore molto scelto, perché ricorda pulizia e ordine, ma può trasmettere una sensazione di freddo e creare contrazione muscolare; io, infatti, lo sconsiglio per i bagni, perché è un ambiente dove spesso siamo nudi. 

COLORI E RIVESTIMENTI: SI PER AVORIO, BEIGE E COLORI TERROSI

Preferiamo un colore chiaro ma più caldo, come un beige, un avorio, o i colori della terra, che renderanno l’ambiente più accogliente e daranno un maggiore senso di stabilità e radicamento.

Per richiedere una consulenza di home therapy visita il sito www.sphomecoming.it e scrivimi nella sezione contatti

29 Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You May Also Like