Un progetto stimolante

Cari amici buon venerdì. In queste settimane sono impegnata in un progetto di ristrutturazione e restyling molto stimolante: finalmente le mie idee e i miei gusti hanno incontrato quelli di una cliente innamorata dello stile provenzale e shabby chic, fatto che a Milano, fino a poco tempo fa, era impensabile.

Nella città del design moderno e dei grattacieli in acciaio e vetro, lo stile shabby chic si è insinuato lentamente e timidamente, affiancandosi al trend vintage e al modernariato che è già in voga da molto tempo. Ora i mobili bianchi rovinati ad arte, dopo aver conquistato locali e negozi di tutti i tipi, dal panettiere alla boutique, forse invaderanno anche le case dei milanesi…chissà.

Questo spuntar di locali e negozi bianchi e trasandati mi ha fatto riflettere: vuoi vedere che gli architetti d’interni stanno cavalcando l’onda, dopo aver disprezzato quelli che, come me, preferivano conservare gli elementi decorativi, i pavimenti e gli infissi delle case d’epoca, piuttosto che demolire tutto e piazzare pareti in cartongesso, creare labirintici disimpegni e ribassare i soffitti con tanto di faretti?

Su questo argomento non posso fare a meno di essere un po’ polemica: ho visto troppe case devastate da interventi discutibili per non togliermi questo sassolone dalla scarpa.

Preferisco disegnare a mano, conservo le righe e i curvilinee in legno di mio nonno e  detesto Autocad: sono davvero strana…eheheheheh

Mi piacerebbe fondare “un’associazione” contro i soffitti ribassati con i faretti nelle case d’epoca (magari con i soffitti alti 4 metri decorati a stucco)

Quello che mi sta intrigando di questo progetto è soprattutto il bagno: la mia cliente non vuole le piastrelle (altra associazione da fondare al più presto) ma una boiserie in legno: sarà difficile convincere l’impresario, che sicuramente userà l’arma micidiale dell’umidità per farci passare ogni velleità…già me lo sento.

Per l’ingresso pensavo a una bella persiana di recupero

Il  letto color noce dalla linea moderna può essere rivestito di stoffa….

e poi….è bello lavorare con chi ha i tuoi stessi gusti.

Buon fine settimana!

Cinzia

Leave a Reply

52 Comments

  1. 09/11/2012 / 11:38

    hai perfettamente ragione, sono d'accordo con te in tutto, vai continua così!!
    saluti
    gloria

  2. 09/11/2012 / 11:39

    Ciao Cinzia,
    condivido in pieno le tue idee e mi piacciono i vecchi strumenti come il curvilinee di tuo nonno (mi stavo giusto chiedendo dove lo avevi preso) e se hai bisogno di aiuto per parlare con l'impresaro conta pure su di me. Se si fanno le cose per benino l'umidità non creerà problemi.
    Baci baci, Sonia

  3. 09/11/2012 / 11:59

    Sei fortunata Cinzia…
    E che bello vedere ancora in giro pennini (funzionanti! Tanto di cappello a te!), curvilinee, normografi ed eliocopie da disegni su lucido fatti a mano ed in bella calligrafia… altro che offset di oggi!

  4. 09/11/2012 / 12:14

    Che meraviglia, cara! 😀 Spero davvero che torni di moda anche a Milano.. che detesto per il suo grigiore e per la sua industrialità! Quegli strumenti hanno un valore inestimabile e il fatto che lavori ancora a mano ti fa onore, veramente! Un abbraccio e complimenti vivissimi! 🙂

  5. 09/11/2012 / 12:22

    Un tuffo nel passato…quando anche io usavo le penne a china nei miei trascorsi scolastici…
    Il curvilinee è un oggetto da arredamento!
    Il tuo andare sempre controcorrente ,alla fine ti ha premaito…il povero impresario non sa ancora con chi ha a che fare!!!!
    Belle foto mia cara!
    Lelia

  6. 09/11/2012 / 12:22

    E' bello lavorare per le proprie passioni e quando incontrano il gusto degli altri allora ci si trova esattamente lì… al settimo cielo! ti auguro di rimanerci a lungo e di divertirti tanto.

  7. 09/11/2012 / 12:28

    Condivido, condivido, condivido!
    Spesso si vedono davvero degli scempi in alcune case…i controsoffiti con i faretti poi non mi sono mai piaciuti….
    Il fascino degli oggetti che utilizzi per 'creare' è unico..altro che autocad…
    Fatti valere!!!
    Buon w.e. Roberta

  8. 09/11/2012 / 12:29

    Come si vede che ci metti passione in cio' che fai… Tu vai avanti con le tue idee che ti stanno premiando come meriti…l'impresario si arrendera'…baciotti.

  9. 09/11/2012 / 13:06

    In bocca al lupo per il tuo progetto ,la tua cliente si è messa in buone mani sarà sicuramente soddisfatta .Buon lavoro
    Ciao Renza

  10. 09/11/2012 / 13:10

    Ehi architetto…non vedo l'ora di vedere il risultato di tanti sforzi!
    Sono sicura che questo sarà solo il primo di tanti progetti conservativi ma al tempo stesso innovativi che ti aspettano…la magia del Bianco!!!!
    buon lavoro e buon weekend
    Mari

  11. 09/11/2012 / 13:13

    Sono curiosa di vedere il risultato finale….. sarà sicuramente un'opera d'arte. buon week end
    bacio

  12. 09/11/2012 / 13:37

    che bello il tuo lavoro.mi sono segnata anche su fb sulla tua pagina cosi' riusciro' certamente a seguire meglio i tuoi post ,che ,devo ammetterlo,ogni tanto perdo di vista…sarebbe bello seguirti nelle idee e ristrutturazioni di case,sempre che i proprietari lo permettano.un bacio!!!!ps.ne approfitto per fare anche a te i complimenti x il libro

  13. 09/11/2012 / 14:09

    Che soddisfazioni lavorare per CIo
    Che ci piace!!!
    E se si ha la fortuna di incontrare persone
    Che apprezzano…e' ancora piu entusiasmante!!!
    Un abbraccio grande,buon lavoro. 🙂
    Gilda

  14. 09/11/2012 / 15:24

    credo che sia la cosa più bella, vedere negli occhi dei clienti lo stesso nostro apprezzamento per le cose che amiamo, i nostri progetti, le nostre idee forse "strane" ma che finalmente trovano il giusto riconoscimento. Ti auguro tutto il successo che meriti, con il cuore Lory

  15. 09/11/2012 / 16:09

    Ciao Cinzia… ti faccio i miei auguri per il tuo nuovo progetto…
    Per il bagno ti assicuro che esistono diversi tipi di parquet che si possono posare in ambienti umidi… quindi se si possono posare a terra perchè non in un rivestimento a parete…
    Avendo le opportune accortezze si può fare senza problemi…( Te lo dico perchè il parquet è il mio settore da anni…!!)
    un saluto Elisa

  16. 09/11/2012 / 16:36

    Oddio, anche io non posso soffrire le piastrelle, in casa mia ne ho fatte posare il meno possibile, dove non ho potuto fare a meno ho utilizzato lastre di pietra e listoni, l'anno prossimo cambierò tutto il pavimento (un orribile battutto di graniglia – inguardabile!) con il gres porcellanato effetto legno LISTONI SENA FUGHE. ma devo confessarti una cosa… da più di 15 anni non disegno più niete a mano, i miei rapidi sono tutti secchi, squadre e normografi sbeccati, il cerchiografo lo uso per lo scrapbook (VERGOGNA)

  17. 09/11/2012 / 17:13

    Certamente e bello ma anche più facile lavorare con chi ha i tuoi stessi gusti! In bocca al lupo!

  18. 09/11/2012 / 17:20

    Ma tu sei contenta che se ne sono accorti? Io devo essere sincera, considero lo shabby un po' riservato a pochi intimi e non mi piace vederne troppo in giro.
    Comunque è bello che puoi lavorare esprimendo il tuo gusto, la tua cliente apprezzerà di sicuro.
    Hai visto che tristezza certe case fatte dagli architett tristi, sono più angoscianti di una camera di ospedale.
    Shabby forever!
    Baci
    Marina

  19. 09/11/2012 / 17:27

    Vai Cinzia, un'occasione bellissima!
    Non vedo l'ora di ammirare i risultati del tuo lavoro.
    Condivido la tua passione per il buon vecchio e caro disegno a mano,
    non vorranno mica mettere il fascino ed il calore di un disegno fatto a china, di fianco alla fredda stampa di un data cad?! Non c'è paragone!
    Ricordo le tavole ed i lucidi che disegnavo nello studio tecnico dell'architetto dove ero impiegata, ero anche specializzata nella scrittura a mano(senza normografo), tempi lontani anni luce…

    In bocca al lupo, carissima!!!
    Buon week end,
    Marina

  20. 09/11/2012 / 17:35

    Sono d'accordo con te,
    i dettagli d'epoca non si devono toccare,
    sono la storia della casa, la sua bellezza.
    Sarà che non sopporto il moderno??
    Love Susy x

  21. 09/11/2012 / 17:47

    Si penso sia stupendo lavorare e progettare per persone che hanno i nostri gusti.
    Se e quando rifarò il bagno anche io toglierò le matonelle…alla faccia dell'umidità nel legno della boiserie.
    Debora

  22. 09/11/2012 / 17:47

    Ciao Cinzia, renderai la casa su cui stai lavorando sicuramente perfetta, ma qualche foto del lavoro finito si potrà vedere?
    baci
    Barbara

  23. 09/11/2012 / 18:00

    Non sono un'esperta del settore cara Cinzia, ma guai a chi tocca case preziose come hai descritto che io adoro tra l'altro. I soffitti abbassati con i faretti, anche in case moderne, mi danno la sensazione di entrare "in discoteca". Ma i gusti sono gusti! Sono contenta per te carissima che FINALMENTE puoi realizzare uno dei tuoi tanti sogni, mettere in pratica la tua grande sapienza e professionalità. Buon lavoro carissima, e vai avanti così che, sono certa, è solo l'inizio. Paola

  24. 09/11/2012 / 18:27

    Cinzia… voglio unirmi alla sottoscrizione!!!
    Felicissima per questo tuo progetto che ti darà grandi soddisfazioni ti abbraccio forte forte!
    Donata

  25. 09/11/2012 / 19:17

    sante parole! come ti capisco..Milano e il suo vintage moderno..ogni volta che capita di vederne uno..cerco di sforzarmi a vedere sto vintage che tutti..dicono! mah..io personalmente adoro si il vintage..ma quello originario degli famosi anni 40/50..quello che vedo sono imitazioni plastificate e senza anima del tempo passato addosso..come non sentire il profumo inconfondibile che rigenera in te pensieri e risposte su un periodo in cui io non esistevo nemmeno come bozza su un disegno..mah! Tantissimi Auguri per i tuoi "santi" progetti!

  26. 09/11/2012 / 19:19

    La penna a china…mi ricorda gli abiti disegnati a scuola…che ricordi!
    e tu??? fagli vedere chi sei!!!!!!
    baci Lieta
    e anche a noi quando avrai finito,eh eh!

  27. 09/11/2012 / 20:07

    chissà che lavoro magnifico farai.. sono curiosa, se potrai mostrarcelo, di vedere il tutto una volta ultimato…
    un bacio
    Clelia

  28. 09/11/2012 / 20:31

    Cara Cinzia, sono senza parole….come dicevo a Mari poco fa, questo per voi è un periodo di grandi soddisfazioni e immagino l'entusiasmo per questo nuovo lavoro.
    Quando hai finito lì se vuoi puoi passare da me sai? eheheheh!!!
    Un bacione grande e buon lavoro!!!
    Anna

  29. 09/11/2012 / 21:59

    Cinzia sono così contenta che hai questo progetto!La cliente ha scelto giusto scegliendo te!Anch'io odio i faretti,i soffitti bassi mi piacciono solo nei cottages inglesi.Ma come fanno a non accorgersi che il moderno è freddo?Baci e buon fine settimana,Rosetta

  30. 09/11/2012 / 23:17

    Sono molto felice per te cara Cinzia, che finalmente puoi dare libero sfogo al tuo buon gusto!
    ps l'associazione contro il ribassamento dei soffitti la sottoscrivo anche subito! =)
    Un abbracio e ci sentiamo… prestissimo
    Silvia

  31. Rosapaeonia
    10/11/2012 / 8:56

    Finalmente un architetto che esce fuori dal coro! Sono molto felice per il progetto che ti è stato affidato, congratulazioni!!! La signora è in ottime mani!
    Buon fine settimana :**
    Renata
    p.s: ma che meraviglia le righe e i curvilinee d'antan…

  32. 10/11/2012 / 10:09

    Che bello sentir parlare così un architetto!.Brava!
    Buon fine settimana
    MAri

  33. 10/11/2012 / 11:45

    Ciao Cinzia,
    questo stile mi piace molto, mi fa sognare, ma personalmente mi farei una casa in campagna o al mare così…me la farei molto, molto volentieri.
    A milano dove vivo, naturalmente in relazione alle mie disponibilità economiche, la mia casa si può definire "ecclettica" un modo gentile per descrivere il miscuglio di stili che deriva dagli anni di accumulo di oggetti e di mode…però non mi lamento, ho cercato in qualche modo di dargli un'impronta personale e accogliente, di sicuro non è una casa da copertina…la chiamerei…vissuta.
    Ma in realtà sto divagando, quello che volevo dirti è che 3 anni fa ho sostituito tutto il pavimento di casa con il parquet, un bel rovere sbiancato a doghe…semi lunghe, l'ho messo ovunque, bagni e cucina comprese e nonostante il tipo dell'impresa lo sconsigliasse ad ogni doga che posava, sono tutt'ora strafelce della scelta fatta, dell'impatto che da alla casa e ai miei piedi quando anche il 2 di gennaio cammino a piedi scalzi..nel bagno il legno è stupendo…scalda e accoglie, anche sul muro!

    Baci,
    Cri

  34. 10/11/2012 / 11:52

    D'accordissimo con te. Buon lavoro!!!
    Iaia.

  35. 10/11/2012 / 16:06

    Ed io pure penso di avere i tuoi stessi gusti!
    Non pensavo che fossi anche architetto / interiore designer! Che brava.
    Bhe il bagno con boiserie sarebbe un sogno per me 🙂
    Vaty

  36. 10/11/2012 / 17:17

    complimenti Cinzia
    bellissimi progetti per un proseguo luminoso… come il nostro Shabby chic!
    Adoro i vecchi righelli, le chine e tutti gli strumenti che hai fotografato, ne faccio pure io collezione e i Rapidograf sono cari ricordi dei passati studi. Anche i miei progetti x i garden sono tutti a mano e acquarello!
    a presto
    simonetta

  37. 10/11/2012 / 20:04

    Condivido in pieno tutto ciò che hai scritto, è fortunata la tua cliente ad averti come architetto… Non lasciatevi convincere a cambiare le vostre idee dall'impresario, hai tempi della ristrutturazione di casa mia ho fatto certe litigate!
    Spero che potremo vedere il risultato del tuo lavoro.
    Baci.
    Silvia

  38. 11/11/2012 / 7:32

    Brava Cinzia!!!
    Tutto giusto quello che hai detto…quindi cerca di averla vinta sull'impresario!!!
    Bellissime le immagini!!!
    A presto Patty

  39. 11/11/2012 / 16:05

    Cinzia, quando è che passi da casa mia???

  40. 11/11/2012 / 23:12

    Concordo in pieno… io che non so usare niente se non un lapis ed il righello disegnai la piantina di casa nuova su carta millimetrata..il costruttore ne ha avuta una copia ed è riuscito comunque a capire come volevo separare gli spazi.. l'ingombro della cucina nuova sempre su carta millimentrata, l'ingombro dei divani, della cristalliera, del letto e dell'armadio idem… viva la carta millimetrata e chi l'ha inventata!
    In bocca al lupo per il tuo progetto!
    Un bacio
    Serena

  41. 12/11/2012 / 9:53

    Io credo che la casa deve rispecchiare il proprietario anzichè l'architetto. Concordo le tue idee, la casa per me deve sapere di vissuto……adoro anche i tuoi "attrezzi", così umani!!
    Potrò vedere il risultato di tanto lavoro fatto con il cuore ??
    Un abbraccio
    Angela

  42. 12/11/2012 / 10:15

    Eh si è una gran bella fortuna. Mi piacciono le tue ideee.
    Buona settimana.
    Miky

  43. 12/11/2012 / 14:56

    Tutto questo é bellissimo, peró, effettivamente, il legno in bagno non mi sembra una ottima idea…

    • 15/11/2012 / 10:28

      Ciao! Il legno in bagno non è un problema, tanto che nel nord Europa viene usato regolarmente, anche per rivestire le saune finlandesi. E' solo una questione di scelta stilistica.
      baci

  44. 15/11/2012 / 8:09

    Leggo le tue parole a bocca semiaperta e con gli occhi sbarrati ancor più di quelli di cui madre natura mi ha ampiamente fornito..Milano gli Architetti..il BIanco..senza le mattonelle del bagno… le perlinature…sono ba-si-ta… posso solo dire Finalmente FINALMENTE…FI-NA-L-MEN-TE!!!! e ricordare quando nel 2003 mi sconsigliarono di prendere una stand in affitto al Macef…non era adatto a me dissero e io che ne avevo già prenotato uno…mi ritirai…i tempi son maturi…speriamo che non marciscano…Buon lavoro e…vendicaci tutti….mi raccomando!

  45. 15/11/2012 / 8:12

    dopo aver scritto di getto leggo il commento sopra al mio…e sai qual' è il mio commento al commento?? Vabbeh te lo dico quando ci rivedremo caso mai….comunque…ho unito il pollice e l' indice della mano sinistra e ho spinto il braccio in direzione parallela al mio petto fino a portare la mano chiusa verso la mia sinistra, capiscim' amme…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.