Ronronterapia al Nice Cat’s Café

Buon inizio settimana! Avete voglia di un po’ di “ronronterapia“? Oggi vi porto al Nice Cat’s Café, il bar dei gatti finalmente sbarcato anche nella mia città. Per chi non sapesse di cosa si tratta, ecco una breve spiegazione: il primo Cat’s Café è stato aperto a Taiwan alla fine degli anni Novanta, seguito dal Giappone qualche anno dopo. Oggi se ne contano centinaia in tutto il mondo. In Italia il primo è stato aperto a Torino, e presto arriverà anche a Bologna.

Nei Cat’s Café i gatti sono i veri padroni di casa  e possono girare indisturbati, tranne che in cucina, per ovvie ragioni d’igiene. Il pubblico deve seguire delle semplici regole: non nutrire i gatti, non svegliarli se stanno dormendo, non fotografarli con il flash. 

Basta sedersi, ordinare e aspettare che i felini si avvicinino in cerca di coccole e attenzioni: cosa c’è di meglio per chi ama i gatti?

Il Cat’s Café di Nizza è nato grazie alla determinazione di Madame Ann Monnier, vulcanica ed esuberante gattara doc che ha aperto il suo locale grazie alla sodidarietà dei tanti che hanno aderito ad una campagna di sottoscrizione. I gatti provengono dal gattile della SDA (Société de Défense des Animaux): quattro di loro sono stabili, mentre gli altri sono in cerca di una nuova casa. Infatti Ann ci tiene a sottolineare quanto sia importante poter dare alle bestiole abbandonate una seconda chance: i clienti possono familiarizzare con i mici in un ambiente disteso e casalingo, e questo aumenta le possibilità di adozione. L’iniziativa sta avendo molto successo, tanto che alcuni dei gatti che ho fotografato sono già partiti per la loro nuova vita. Tanti benefici per i felini, ma anche per gli umani dunque: passare un po’ di tempo circondati da queste meravigliose creature, accarezzarli e guardarli giocare aiuta a scacciare il malumore e la negatività. Provare per credere!

Ecco alcune foto: ne ho scattate una quantità industriale e la scelta è difficile, perché questi musetti sono tutti adorabili. Qui ne trovate solo alcune: chi volesse vedere le altre immagini miciose può trovarle sulla mia pagina facebook (clic).

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Nice cat's café

Per informazioni:

Nice Cat’s Cafè

1bis, rue Vernier

www.nicecatscafe.fr

Pagina Facebook

A presto!

Cinzia

Leave a Reply

14 Comments

  1. 19/01/2015 / 22:43

    Adoro i gatti, ne ho una anche io, e se questo Café fosse nella mia città sarei una cliente quotidiana!
    Grazie per aver condiviso questa meravigliosa notizia!

    • 20/01/2015 / 15:20

      Immagino! Il rischio è che sono talmente carini che li porteresti a casa tutti!
      un saluto

  2. 20/01/2015 / 8:00

    Ma è un'idea stupenda!!! Ci andrei subito se ce ne fosse uno nella mia città: confesso di essere allergica ai gatti, ma amo talmente tanto gli animali (ho due cagnoline) che ci andrei lo stesso… sono irresistibili! Tanto prima o poi le allergie cambiano….
    Un caro saluto 🙂

  3. 21/01/2015 / 9:02

    Buongiorno Cinzia!
    Avevo sentito parlare di questi particolari locali…io la trovo una bella idea e poi se lo scopo é trovare una casa ai pelosini orfanelli perchè no? Io di micioni ne ho due, uno preso al gattile del mio paese e l' altro l'ho "ereditato" da quei simpaticoni dei miei ex vicini di casa (si sono trasferiti ma il gatto lo hanno lasciato qui); ho anche un cane adottato al canile quindi come potrai immaginare io me li porterei a casa tutti gli orfanelli!
    Bellissime foto, come sempre!
    Un saluto, Federica

    • 26/01/2015 / 8:30

      ciao Federica! Simpatici i tuoi vicini…Ecco per fortuna questo sfortunato micio ha trovato te!!
      Un bacione

  4. 21/01/2015 / 12:13

    Ne avevo già sentito parlare…che bella iniziativa, io mi sono convertita gattara da un anno..da quanho ho adottato la mia piccola Malù…ma le foto le hai fatte tu?? Non hai scritto che non si può?

    • 26/01/2015 / 8:28

      Ciao Lucia, le foto si possono fare ma senza flash 😉
      benvenuta nel mondo gattaro ^o^

  5. 21/01/2015 / 15:54

    Ma sul serio? Mai sentito una cosa simile ed è STUPENDA come idea. Ho appena fatto vedere questo post a Nicolò, ne è rimasto entusiasta e mi ha detto "Ma lo faranno anche qui?" e io "….magari, sai quanti caffè mi vado a bere?" Che magnifica carrellata di mici….me li porterei tutti a casa. Un bacione Cinzia.

    • 26/01/2015 / 8:32

      ciao Paola,
      io ci andrei tutti i giorni 🙂 Per ora ce n'è uno a Torino, speriamo che si moltiplichino anche in Italia.
      Un abbraccio

  6. 23/01/2015 / 12:14

    Cara Cinzia, sono passata per ringraziarti per aver aderito al gruppo The Creative Factory su fb e per aver deciso di partecipare per San Valentino… e mi sono ritrovata a leggere un post bellissimo. Quanto e' vero che stare a contatto con i gatti fa bene all'umore, ancora meglio accarezzarli e coccolarli se c'e' la possibilita'.

    Sono felice che quest'iniziativa stia avendo successo perche' ci meritiamo tutti una seconda chance, gusto? Benvengano i tuoi racconti d'oltre Manica che includono i gattoni.

    Buona giornata, alex

    • 26/01/2015 / 8:25

      Ciao Alex, grazie a te! Mi piace partecipare alle iniziative creative e non sempre ci riesco!
      a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.