• I gusti si evolvono e le mode cambiano con una velocità sorprendente, ma certi classici, …
  • Lo vediamo occhieggiare nei cataloghi dei maggiori brand di arredo, di moda, di make up: …
  • Nel 2019 ricorre il centenario del Bauhaus, e per l’occasione Murals Wallpapers ha creato una …
  • The Plum Guide sbarca in Italia:  scoprite come dormire nelle più belle case di Milano. …
  • Shabby chic on friday: l’ingresso

     Benvenuti al settimanale appuntamento con la rubrica {shabby chic on friday} Oggi vi parlerò della prima stanza che ci accoglie appena si entra in una casa: l’ingresso.

    Proprio perché è la prima stanza che ci accoglie, l’ingresso rappresenta il biglietto da visita della casa. Che si tratti di un ambiente ampio o di un piccolo disimpegno, bisogna evitare che si trasformi in un semplice vano di servizio, arredato senza stile o, peggio, disordinato. Generalmente nell’ingresso trovano posto tutti gli oggetti che vorremmo avere a portata di mano quando si esce di casa: scarpe, cappotti, ombrelli, borse, chiavi. Vanno quindi previsti mobili e attrezzature per accoglierli, e lo stile shabby chic non fa eccezione. Gli abiti e le scarpe possono essere riposti in armadi o in vani a muro, ma non mancano le soluzioni alternative anche un po’ inconsuete: dipende tutto dallo spazio e da come è strutturata la stanza, otre che dai gusti personali. L”importante è che rispecchino lo stile della casa e che siano in armonia tra loro e con le finiture di muri, porte e pavimenti. Non mancheranno uno specchio, un mobiletto o una consolle e se lo spazio lo permette, si possono posizionare uno scrittoio, una panca o una sedia. Certi capi d’abbigliamento e accessori vintage possono entrare a far parte della decorazione, come pure vecchie grucce o manichini da sarto, cappelliere, cesti o valigie: tutti gli oggetti che suggeriscono l’andirivieni tra l’esterno e l’interno e sottolineano la funzione di ambiente di passaggio dell’ingresso. Perfino portachiavi, porta posta e pinboard possono contribuire ad abbellire l’insieme.

    Riassumendo, l’ingresso deve assolvere a due funzioni: una come ambiente di servizio e di passaggio il più possibile ordinato e funzionale, e una come biglietto da visita per gli ospiti il più possibile accogliente e in stile con il resto della casa.

    Vi lascio con una selezione di immagini per ispirarvi:

    PINTEREST INSPIRATION: per altre idee c’è la mia bacheca su pinterest (clic)

    Se volete saperne di più, acquistate il libro La Magia del Bianco. Lo stile Shabby chic in Italia.

    A presto!

    Tintura naturale della stoffa: all’Hub si può

    Tintura naturale della stoffa: all’Hub si può View Post

    Compleanno felino

    Compleanno felino View Post

    Shabby chic on friday: la carta da parati

    Shabby chic on friday: la carta da parati View Post

    Shabby chic on friday: porte e finestre

    Shabby chic on friday: porte e finestre View Post

    Dove volano le farfalle

    Dove volano le farfalle View Post

    Shabby chic on friday: le pareti

    Shabby chic on friday: le pareti View Post

    Una Tilda a Versailles

    Una Tilda a Versailles View Post