Come arredare la cameretta dei bimbi: alcuni pratici consigli


Arredare la cameretta dei bambini può sembrare un’operazione semplicissima prima di approcciare all’allestimento pratico della stanza. In realtà ci si rende conto ben presto che collocare i giusti mobili, nei giusti colori, con i materiali adeguati e gli accessori perfetti per un bambino, è tutt’altro che facile. Per questo mi sento di consigliarvi di affidarvi a un buon rivenditore di articoli per l’arredo casa, anche online, come nel caso dello store Bassi Design, presente in Provincia di Piacenza.

credits

Sono molte le variabili di cui dobbiamo tenere conto nel momento in cui decidiamo che è il momento di arredare la camera di una piccola “new entry” della casa. Vediamo dunque alcuni piccoli consigli su cui basare le nostre scelte in questo senso.

Al primo posto: la sicurezza

Un fattore molto spesso dimenticato nonostante la sua assoluta semplicità: la cameretta dei bambini deve essere creata su misura del bambino stesso. Potrà sembrare scontato, ma molte più volte di quanto si possa pensare si tende a performare parametri come sicurezza e praticità in un’ottica più “adulta” di quanto si dovrebbe. Occhio quindi ai materiali scelti, optare sempre per quelli completamente anallergici, molto meglio se del tutto naturali. Particolare attenzione, di conseguenza, anche alle vernici, le quali devono essere sempre atossiche, e alle angolature del mobilio, le quali sarà meglio che siano sempre smussate al fine di evitare brutte conseguenze ai numerosi impatti accidentali che, come sapete certamente, avranno sicuramente luogo.

Beninteso: la maggior parte delle case di produzione di mobili per bambini adottano questi requisiti in tutti i loro prodotti, tuttavia un occhio di riguardo, a scopo di “controllo”, in fase di acquisto non potrà che giovare. Viceversa, se decidiamo di allestire la cameretta del bimbo dedicandoci al fai-da-te, questi consigli risulteranno ancora più preziosi.

Sempre relativamente al fattore sicurezza, se decidiamo di inserire un tappeto, cerchiamo di prediligere un modello antiscivolo e, possibilmente, privo di angolature sulle quali si potrebbe facilmente inciampare.

Seconda regola d’oro: il colore in ogni sua declinazione

Inutile specificarlo, il mondo dei bambini è un universo di colori e come tale va tradotto fedelmente nella camera in cui passeranno la maggior parte del loro tempo. Attenzione però: è importante non esagerare nella variazione cromatica, i bambini assorbono con estrema ricettività il mondo circostante, una commistione di troppi colori diversi fra loro, magari tutti dal tono piuttosto acceso, potrebbero rendere troppo stressante il tempo trascorso nella stanza. Meglio quindi dirigersi verso un buon mix equilibrato fra colori accesi accostati a toni pastello e nuance soft in generale.

credits

A tal proposito, teniamo presente un suggerimento che potrebbe rivelarsi utile: proviamo a non concentrarci in via esclusiva sui classici cliché del rosa per la femminuccia e blu per il maschietto. Valutiamo alternative come il verde per esempio, notoriamente il miglior colore per trasmettere serenità e relax, o i toni dell’arancio, che donano luminosità all’ambiente ed energia per il bambino o la bambina.

credits

Se per le pareti della cameretta dei bambini siete orientati per il bianco o non potete fare altrimenti, niente paura: non esiste problema cromatico che un bell’adesivo da muro non possa risolvere. Sono pratici, belli, colorati, economici e si applicano e rimuovono con estrema facilità senza lasciare alcun residuo sulla superficie.

Sia chiaro: la cameretta è un gioco al pari di tutti gli altri

Per i bambini ogni cosa rappresenta un’opportunità di gioco, perché proprio attraverso l’azione del giocare essi apprendono, percepiscono, imparano a comunicare ed interagire col mondo ed affinano il proprio intelletto.

Non dimentichiamoci dunque di inserire elementi dinamici e divertenti anche nell’arredamento usuale della cameretta, come lenzuola con grafiche particolari, un puff o una poltroncina a forma di biscotto o un tappeto morbido su cui giocare.

Per quanto riguarda i giocattoli in senso stretto, sappiamo bene che la stanza ne sarà piena: questo aspetto talvolta trascurato caratterizzerà l’arredamento dell’intera cameretta per tutto il suo ciclo di vita, è inevitabile. Se vogliamo dunque evitare che la stanza dei nostri piccoli si trasformi in una enorme scatola di trenini, pupazzi, camion dei pompieri e giochi parlanti, sarà bene integrare supporti d’arredo che siano versatili e celino la funzione di contenitore: molti mobili hanno queste caratteristiche, dalle poltrone con vano portaoggetti nella parte inferiore, al letto con vano interno fino ai puff di tutte le dimensioni. Si riveleranno dei veri e propri salvavita nel momento in cui dovremo riordinare la camera!

credits

La zona notte

Infine, un consiglio per l’area più specificatamente dedicata al riposo del bambino: favoriamo il sonno dei nostri piccoli con una grafica rilassante sul soffitto, magari riferendoci agli adesivi da muro di cui sopra. Prediligiamo tuttavia tematiche squisitamente “notturne” come immagini di luna e piccole stelle, purché siano fluorescenti e quindi visibili anche di notte.
Attenzione però: se i bimbi mostrano insofferenza o fastidio per quella luce emanata dagli adesivi, seppur fioca, costantemente pendente sulla loro testa, non esitiamo a rimuovere l’elemento sgradito!

credits

credits

E in caso di una cameretta per due bambini, valutiamo un bel letto a castello: favorisce l’interazione, salva gli spazi ed è un oggetto percepito come “divertente” agli occhi di ogni bambino!

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 14.0px ‘Times New Roman’; color: #000000; -webkit-text-stroke: #000000}
p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 10.0px 0.0px; text-align: justify; font: 11.0px ‘Trebuchet MS’; color: #000000; -webkit-text-stroke: #000000}
p.p3 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 13.0px ‘Times New Roman’; color: #000000; -webkit-text-stroke: #000000}
span.s1 {font-kerning: none}
span.s2 {font: 11.0px ‘Trebuchet MS’; text-decoration: underline ; font-kerning: none; color: #0000ff; -webkit-text-stroke: 0px #0000ff}

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *