Antibes…j’adore!

Buonjour mes amis! Spero che il nuovo anno sia cominciato bene per tutti voi. Io tutto sommato non mi posso lamentare: mi sono lasciata alle spalle uno degli anni più infausti e incredibili della mia vita, per me e per la mia famiglia, quadrupedi compresi. Ho imparato a lasciare andare cose, progetti, persone e creature amate. Ma sono ancora qui. Con molte disillusioni che forse erano necessarie e una bella dose di autostima in più. Certe situazioni che mi angosciavano prima dello “tsunami 2013” oggi mi sembrano delle barzellette, e questo per me è positivo.  Oggi però difficilmente riesco ad annunciare novità, collaborazioni,  lavori in corso e progetti, tanto è il timore che qualche grosso

problema o imprevisto mandi tutto all’aria. Però posso timidamente accennare al fatto che riprenderò in mano le sorti del mio blog così tanto trascurato nell’ultimo anno. Per il resto qualcosa di muove ma ne parlerò quando sarà già tutto fatto!

Oggi vi mostro l’ultima gita dell’anno scorso, in una delle poche giornate di sole che questo periodo natalizio ci ha offerto qui sulla Costa Azzurra.

Antibes…j’adore!

La città deve il suo nome ai greci che la fondarono, insieme a Nizza, a Marsiglia e a tante altre località della costa. Si chiamava Antipolis. Oggi è una delle mete preferite dei ricchi del pianeta, in particolare dei russi, che  hanno acquistato molte ville e appartamenti della città vecchia.

Personalmente non amo questo lato mondano della Costa Azzurra, non mi interessa sapere a chi appartiene l’ingombrante e pacchiano yacht che staziona in rada, rovinando il paesaggio: preferisco assaporare i paesaggi, i variopinti e rumorosi mercati, le colorite espressioni dei venditori, gli angoli nascosti e suggestivi. Cominciamo con la vista della città vecchia, con le Alpi innevate sullo sfondo, poi facciamo un giro al mercato e poi lungo i bastioni, in una luce calda e dorata, avvolti in un confortevole tepore

la gatta sul tetto

la gatta sul tetto

la gatta sul tetto

la gatta sul tetto

la gatta sul tetto

la gatta sul tetto

la gatta sul tetto

remparts Antibes

Cactus

France

{ Informazioni varie }


da Nizza, da cui dista 20 chilometri, Antibes è raggiungibile 

comodamente con un autobus di linea, al modico prezzo di € 1,50 a corsa

(il biglietto è valido per 90 minuti)

 Antibes è gemellata con Desenzano del Garda

Per informazioni:

site officiel d’Antibes Juan-les-pins

Prossimi eventi:

Il 14-15-16 febbraio si tiene la manifestazione

Pain, Amour et Chocolat 

organizzata dalla Camera di Commercio Italiana di Nizza e dalla Chambre de Métiers et de l’Artisanat, in collaborazione con la Città di Antibes

Per informazioni:

sito ufficiale Pain, Amour et…Chocolat

A presto!

Leave a Reply

24 Comments

  1. 03/01/2014 / 8:34

    Buongiorno Cinzia e buon inizio d'anno!
    Ti capisco riguardo al timore nel gioire di progetti e avventure nuove quando si sono ricevute delle batoste dalla vita che ci hanno messo i bastoni tra le ruote…però bisogna andare avanti a testa alta, sempre, più forti e determinati di prima. Non è una frase fatta, davvero! Tutto passa prima o poi, il tempo è la migliore medicina….forza e coraggio, mai arrendersi!
    A proposito di questi luoghi
    meravigliosi….la Francia è uno dei miei sogni nel cassetto, quindi grazie per questa "gita" virtuale!
    Buon week end
    Federica

    miei sogni nel cassetto

  2. 03/01/2014 / 8:36

    che meraviglia!!! la prima foto è proprio una cartolina!
    i russi si stanno comprando tutto il mediterraneo… 😐

  3. 03/01/2014 / 8:46

    Augurarvi il meglio.. ecco cosa possiamo fare da Cà Versa! Un abbraccio. Val

    • 04/01/2014 / 13:23

      Grazie cara…tanti cari auguri a te e a tutto lo "staff" della Cà Versa!

  4. Anonimo
    03/01/2014 / 9:15

    …che bello Antibes, ci siamo stati quest'estate, io mio marito e i miei bambini, soggiornavamo a Nizza a casa di una nota blogger bolognese (casa trés trés charmante!). Al mattino dopo una bella colazione, visita ai paesini dell'entroterra, pomeriggio mare. Che dire… posti meravigliosi, cucina mediterranea, mare azzurro…i bambini rivivono ancora quella vacanza e rivedere le stesse fotosul tuo blog…beh viva la belle vie!
    Cristina.

  5. 03/01/2014 / 9:54

    Ecco, mi ero perso il tuo tsunami del 2013, o perlomeno non l'avevo capito.
    Ti auguro di cuore che il 2014 ti ricompensi di tutto quello che il 2013 non ti ha dato.
    Un grande grande grande abbraccio!
    Nik

  6. 03/01/2014 / 10:13

    Ciao Cinzia!
    Grazie per queste foto così belle! Bellissime le Alpi innevate! Quella è proprio una zona stupenda, ricchi o non ricchi a me sinceramente non interessa molto e come dici tu bisogna sapere assaporare la natura, i paesaggi, i profumi.
    Un abbraccio e tantissimi auguri per un felice anno nuovo!

  7. 03/01/2014 / 10:31

    Mamma che meraviglia Cinzia, sei già fortunata a vivere in una città così bella… il resto delle meraviglia è proprio dietro l'angolo….. Un abbraccio

  8. 03/01/2014 / 10:43

    splendide foto.. mi fan già venir voglia delle belle giornate, calde e soleggiate nelle quali poter passeggiare!.. buon inizio d'anno!

  9. 03/01/2014 / 14:57

    Bello ritrovarti, leggerti !!
    Antibes…….che bei ricordi per le sue stradine, per il suo mare….ci ho passato giorni splendidi…ero un pochino più giovane…..di poco, ma prendevo la vita in maniera diversa….in questo ultimo anno sono diventata più critica, più pretenziosa.
    Felice anno nuovo.
    Un fortissimo abbraccio

  10. 03/01/2014 / 15:06

    Eh cara Cinzia sai che anche io ho vissuto uno bel tzunami in quell'orrendo 2008 e se prima ero fatalista figurati ora. Non faccio nemmeno io più progetti a lunga scadenza, vivo alla giornata e quel sarà sarà. Non mi faccio abbattere questo è certo, e tu sai che ho giurato che non mi piego nè mi spezzo ma sono, esattamente come te, cauta moooolto cauta. Ma che bella che è questa cittadina, ammetto la mia ignoranza ma non ne conoscevo l'esistenza: davvero un gioiellino. I russi stanno spazzolando anche le case nel Canal Grande, come molti rustici in Toscana e Umbria, sono i nuovi ricchi cara Cinzia! Un bacione carissima amica. Ma sai ci conosciamo, anche se solo virtualmente, da tre anni? Un bacione cara e a prestisssssimo. Paola

  11. 03/01/2014 / 15:31

    Quante meravigliose immagini! Ti auguro un 2014 sereno e fatto di soddisfazioni, un caro abbraccio!

  12. 03/01/2014 / 16:02

    che posto meraviglioso! anche io ho detto addio ad un anno pieno di difficoltà…speriamo che questo nuovo anno sia più clemente! hee hee
    un abbraccio
    Clelia

  13. 03/01/2014 / 16:36

    un posto affascinante!!!!!! le tue foto sono splendide, come sempre! ti auguro un anno sereno e ricco di soddisfazioni, di cuore Lory

  14. 03/01/2014 / 17:56

    Cara Cinzia,
    buon 2014!!!
    Che sia fruttuoso e pieno di gioia.
    Gioia che si prova anche nell'ammirare le immagini di questo affascinante luogo.
    Baci,
    Marina

  15. 04/01/2014 / 9:04

    Capisco benissimo di cosa parli, la sensazione di uscirne comunque più forte, la capacità tutta nuova di dare il giusto peso alle cose e, d'altra parte, l'incapacità di fare progetti a lungo termine ( quando lungo termine diventa magari più in la della prossima settimana).
    Un bacio e auguri di un Sereno Anno Nuovo, comunque !!!
    Naty

  16. 04/01/2014 / 11:04

    Un luogo bellissimo!
    Sul resto che dire…ho condiviso con te questo anno e so benissimo di cosa parli…speriamo nell'anno pari!
    Baci e auguri
    Mari

  17. 04/01/2014 / 14:04

    Cinzia Felice 2014.
    Ti scrivo poco, ma ti seguo tanto.
    Quanti ricordi nei tuoi scatti, conosco Antibes e conosco Nizza sono posti fantastici se non visti con gli occhi da turista ma da abitante, come sempre i tuoi scatti sanno cogliere i particolari.
    Ti auguro che i tuoi progetti si realizzino e che lo scorso anno rimanga solo un brutto ricordo.
    Un abbraccio
    Marghe

  18. Donatella
    04/01/2014 / 18:02

    Devo andare dopo queste bellissime foto!!! Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.