25.1.17

Le tendenze arredo 2017 tra novità, conferme e ritorni

Buondì cari amici! L’anno nuovo porta spesso la voglia di rinnovamento, e se la nostra casa ha bisogno di una rinfrescata, questo è il momento giusto per cominciare a pensarci.
Sia che intendiate ristrutturare o semplicemente cambiare qualche mobile, ecco alcuni suggerimenti sulle tendenze arredo 2017 tra novità, conferme e ritorni in grande stile.

A proposito di stile: é il momento del “neo coloniale”

Una conferma delle tendenze dell’anno passato: lo stile neo coloniale rappresenta una sorta di filo conduttore tra le varie proposte, capace di coniugare i complementi d’arredo etnici con il design anni ’60 e ’70 e la palette del verde, uno dei colori dell’anno. 

stile coloniale
credits


Spazio ai materiali naturali


I materiali naturali sono sempre più apprezzati, sia nell’arredo che nei rivestimenti. Il legno conquista un locale fino a poco tempo fa considerato tabù, ovvero il bagno, dove si armonizza alla perfezione con le superfici in cemento. Un ritorno in grande stile per il marmo, materiale prezioso dal fascino intramontabile. Infine, un cenno alla terracotta che, dopo anni di oblio, potrebbe rivelarsi l’outsider in grado di conquistare un posto di primo piano, sia per i rivestimenti che per i complementi d’arredo.

bagno cemento
credits


Tessuti: il grande ritorno del velluto

Il 2017 è decisamente l’anno del velluto. Questo tessuto prezioso dalle sfumature cangianti spadroneggia ormai su cuscini e imbottiti, dai divani alle poltrone, dai pouff alle testiere dei letti, e non disdegna accostamenti inconsueti con i tessuti etnici, grande punto fermo nelle tendenze da qualche anno. Geometrie etniche anche per i tappeti, tra cui spopolano il berbero Beni Ourain e il Kilim delle steppe asiatiche. Da tenere d’occhio anche l’intramontabile tappeto persiano, proposto in combinazioni di stile molto suggestive.

divano velluto rosa
credits

Carta da parati

Ecco una tendenza che lentamente sta riconquistando un posto di primo piano, grazie alle straordinarie collezioni proposte delle case produttrici, caratterizzate da motivi decorativi di grande qualità e accuratezza. Inoltre, grazie alle rivoluzionarie innovazioni che l’hanno resa idonea agli ambienti umidi, la carta da parati conquista anche la stanza da bagno.
Motivi floreali d’ispirazione inglese, geometrie anni ’70 e carta dipinta con paesaggi sono le proposte più apprezzate.

tappezzeria geometrica
credits

Il pezzo di design

E’ di nuovo una sedia degli anni ’50, icona del design scandinavo, a conquistare il primo posto tra i “must have” del 2017. Dopo le sedie Eames, è la volta delle sedie della Serie 7 di Arne Jacobsen. Del resto, si tratta di capolavori del design che non passeranno mai di moda, grazie alla loro capacità di armonizzarsi con qualsiasi stile.

sedie serie 7 arno jacobsden
credits

Un tocco di classe con il capitonné

Pregiata e di grande stile, la lavorazione capitonné è capace di dare un tocco di classe a qualsiasi imbottito. In accoppiata con il velluto, sarà la soluzione vincente per ridare valore a qualsiasi ambiente.

lavorazione capitonné testiera letto
credits

Ispirazioni dal Marocco

Il Marocco e il suo artigianato di qualità continuano ad ispirare designer e aziende. Oltre ai già citati tappeti berberi, non possono mancare i complementi  in ferro battuto, i pouf in pelle, le stoviglie e le mattonelle in ceramica. 

artigianato marocchino
credits


Colori

Dei colori top del 2017 vi avevo già parlato in un precedente post.

Per finire un paio di suggerimenti per pianificare gli interventi in modo efficace e realizzare qualche risparmio sul budget di spesa.
Per prima cosa vi consiglio di raccogliere almeno tre preventivi per ogni impresa o professionista, dall’architetto fino all’imbianchino. Per facilitarvi il compito potete consultare un portale on line come  Fazland, che fornisce gratuitamente e senza impegno i preventivi dei professionisti del settore presenti nella vostra zona.
Non dimenticate infine le agevolazioni per ristrutturare casa e i bonus per l’acquisto di mobili, visto che sono stati prorogati fino al 31 dicembre 2017, con detrazioni Irpef del 50%: un motivo in più per rinnovare il look della vostra casa al più presto!


Share:
© La gatta sul tetto | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig