25.11.16

Il termostato, uno strumento utile per il risparmio energetico


Buondì cari amici. Oggi vi parlo di un altro argomento tecnico legato al riscaldamento della casa: il termostato. Non vi preoccupate, il design e la decorazione sono sempre i temi principali del blog, e magari pensate che leggere un post su caldaie e termoregolazione sia un po’ noioso. In realtà credo che si tratti di argomenti molto importanti e di attualità, soprattutto nell’ottica del benessere e del risparmio energetico
Noi che amiamo la nostra casa e desideriamo renderla bella e accogliente dobbiamo, a maggior ragione, conoscere anche alcuni aspetti tecnici che possono migliorare la qualità della nostra vita, al pari di un bel divano o di una bella lampada. Per questo troverete una nuova rubrica dal titolo Smart Home dedicata alla “casa intelligente”.

Dopo questa premessa, entriamo nel vivo dell’argomento. Cercherò di fare chiarezza sui vari tipi di termostato, sul loro funzionamento e posizionamento.

come mascherare il termostato


Cos’è il termostato e come funziona

Il termostato è un dispositivo che rileva la temperatura degli ambienti attraverso appositi sensori, e che comunica i valori alla caldaia in modo da adeguare la temperatura fino a un livello programmato. Il termostato è molto importante per garantire il benessere domestico ed evitare consumi di energia inutili.
Esistono diversi tipi di termostati, dal più semplice, che permette una programmazione di tipo on-off, fino ai modelli elettronici, che consentono di impostare diversi parametri, ad esempio due o più livelli di temperatura (notte e giorno) oppure di inserire la funzione antigelo.
Ad un livello superiore si collocano i cronotermostati, che permettono di programmare i valori della 
temperatura giornalmente, settimanalmente, o secondo le stagioni. Anche qui si può scegliere tra modelli semplici o più evoluti, come ad esempio i cronotermostati senza fili, alimentati a batteria e collegati alla caldaia con il WIFI.
Infine, al top si trovano quei modelli che permettono la termoregolazione multizona e multitemperatura e la gestione della caldaia a distanza.

dove posizionare il termostato


Dove posizionare il termostato correttamente

Per ottenere la temperatura ottimale è necessario posizionare il termostato nel luogo corretto. Se il termostato fosse collocato nel punto più freddo dell’abitazione, gli altri ambienti sarebbero troppo caldi. Viceversa, se fosse messo nel posto più caldo, gli altri locali risulterebbero freddi. L’ideale sarebbe scegliere un punto che abbia sempre una temperatura media, lontano da fonti di calore (radiatori, raggi solari, caminetti, fornelli), da porte rivolte verso l’esterno, da finestre e correnti d’aria.
Una soluzione efficace potrebbe essere quella di installare il termostato nel luogo più freddo della casa, installando poi negli altri ambienti le valvole termostatiche che escludono automaticamente i radiatori nelle stanze che hanno raggiunto la temperatura desiderata.

termosifone valvole termostatiche


Naturalmente, la scelta dei dispositivi dipende anche dal taglio della vostra abitazione, che si tratti di un bilocale, di un loft, di una villetta su un solo piano o su tre livelli.
Se intendete rinnovare o adeguare il vostro impianto di riscaldamento, il consiglio è di optare per un sistema che consenta di regolare la temperatura nel modo più completo possibile, come ad esempio il Kit Ariston NET. Il vantaggio di questi sistemi di ultima generazione è dato dal fatto di poter ammortizzare l’investimento grazie al risparmio energetico che riuscirete a realizzare. Il benessere unito al risparmio è la scelta migliore che possiate fare!

Share:
© La gatta sul tetto | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig