26.9.14

{Due italiane in Francia} Cassis, tra falaises e calanques



Buon venerdì. Eccoci con la rubrica Due Italiane in Francia. Il mese di settembre è volato e mi sono accorta di avere una montagna di fotografie delle mie zingarate nel sud della Francia da mostrarvi.
Inizio da quella più recente, la visita a Cassis, un caratteristico villaggio di pescatori, non lontano da Marsiglia e collocato in una posizione incredibile: da un lato la costa delle celebri calanques, dall'altro le falaises più alte d'Europa (e qui come sapete gli amici francesi ci vanno a nozze).
Abbiamo avuto la fortuna di essere accompagnati dagli amici Elisa e Michael: Michael è del posto dunque conosce perfettamente i punti panoramici più spettacolari.
Dopo aver pernottato a casa sua, ci siamo alzati di buona lena per andare ad ammirare il panorama, ma un furioso temporale ci ha trattenuti. La giornata sembrava perduta e invece...Il sole è tornato e noi siamo montati in macchina. Abbiamo raggiunto Cassis passando per la strada che borda le falaises dall'alto, fermandoci a ogni curva con gli occhi spalancati per cogliere i colori e le forme straordinarie di questo angolo di costa. Abbiamo ammirato il mare dall'alto dei quasi 400 metri di roccia a strapiombo, un mare del consueto blu cobalto e turchese, con striature color crema, dovute alla terra trasportata in mare dalla pioggia torrenziale della mattina.













{All Photo by me}

Infine abbiamo visitato il bel villaggio di Cassis, simile a Saint-Tropez, ma meno glamour e più autentico. Michael mi ha spiegato che qui ancora i pescatori portano oggi mattina il pesce appena pescato sul molo per venderlo ai ristoratori. Questa è la zona della celeberrima Bouillabaisse, la zuppa di pesce da gustare accompagnata da crostini e dalla salsa Rouille, una salsa provenzale deliziosa, per chi ama i sapori forti.

Ringrazio Paola per la condivisione del post.

Un abbraccio

Cinzia







Share:
© La gatta sul tetto. Interior design blog | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig