Translate

Pagine

giovedì 27 settembre 2012

Una girandola di emozioni


Buona giornata cari amici!
Ormai da qualche settimana sono immersa in una girandola di emozioni e mi sento un po' frastornata.
Vorrei fare ordine, lasciar sedimentare le impressioni e ritrovare un ritmo meno incalzante,  ma alla fine mi sono rassegnata a lasciarmi trasportare.
Vorrei ringraziare tutti ma non trovo il bandolo della matassa...Sabato scorso alla presentazione del libro

"La magia del bianco. Lo stile shabby chic in Italia"

avevo la strana sensazione di non essere io ad accogliere le persone che hanno deciso di dedicarci una giornata, di conoscerci e di accogliere il nostro lavoro con entusiasmo, e le amiche che ci hanno fatto trovare i gadgets fatti con le loro mani e un allestimento da sogno.


Comincio dalle bloggers che si sono presentate, tutte straordinarie creative. Gilda  è partita da Pescara per esserci e sono stata felicissima di incontrarla, una persona dolce e positiva, accompagnata dal marito: una bella e simpatica coppia!
E poi c'è Angie con il suo pelosetto nero Igor, energica e coinvolgente, che mi ha fatto dono di una sua bellissima creazione.
Mariana, accompagnata dal marito e dal bimbo, è stata una piacevole sorpresa, di quelle che non ti aspetti.
E poi c'è Elena, radiosa e solare, che ha illuminato la sala con il suo sorriso.
Grazie a voi e alle altre amiche che ci seguono in silenzio ma che non hanno fatto mancare la loro presenza: io spero che siate state bene in nostra compagnia.

{foto di Diego Fornero}




{foto di Diego Fornero}








Mamma mia, che girandola!! In tutta onestà non vi so dire come è andata la presentazione, visto che ero troppo presa dalla parte, ma se ripenso a quante persone erano presenti, ai complimenti ricevuti, e alla piacevole conclusione della giornata di fronte al buffet, posso dire che è andata bene.
C'è stata anche qualche critica, e ne sono felice, visto che sono convinta che nessuno è perfetto e che le critiche servono a crescere, soprattutto se fatte direttamente, guardandosi negli occhi.
Spero di non aver dimenticato nessuno e che mi perdonerete qualche svista.
Vi abbraccio!

Cinzia

martedì 25 settembre 2012

Insieme per Natale tutto l'anno #5: scritta shabby chic in cartapesta


Ben ritrovati amici!
Come molti di voi sanno sono reduce dalla presentazione del libro "La magia del bianco", ma di questo vi parlerò nei prossimi giorni, quindi vi chiedo di portare pazienza:  oggi non volevo perdermi la  tappa di settembre del sal "Insieme per Natale tutto l'anno" indetto dalla bravissima Marina
Nel suo blog troverete i link di tutte le partecipanti e le creazioni di chi non ha un blog, con tanti utili spunti per le vostre decorazioni natalizie.

Per questa tappa vi propongo un tutorial per creare una scritta shabby chic in cartapesta




Da molto tempo cercavo un modo per creare oggetti senza ricorrere al legno e ho pensato che la tecnica della cartapesta, con la quale si possono perfino costruire mobili, facesse al caso mio.


occorrente: 

scritta stampata della dimensione desiderata
cartone da imballaggio
carta di giornale 
matita
taglierino
forbici
scotch di carta
colla vinilica
pennelli
carta abrasiva fine
colori acrilici 


procedimento:

ritagliate le lettere e riportatele sul cartone con una matita (oppure ricalcate con carta carbone). Vi occorrono tre strati di cartone da sovrapporre per ottenere un certo spessore, quindi dovrete ritagliare tre pezzi per ogni lettera. Sovrapponete poi i tre pezzi e fissateli tra loro con lo scotch di carta.


A questo punto tagliate la carta di giornale a strisce e incominciate a incollarle stendendo la colla vinilica con un pennellino, fissandole poi attorno alle lettere. Occorrono almeno tre strati. Lasciate asciugare per 24 ore, poi levigatele con la carta abrasiva fine, con delicatezza. A questo punto le lettere sono pronte per essere decorate.


Io ho steso un paio di mani di grigio come base, poi ho sovrapposto il bianco. Infine ho carteggiato un po' per dar loro un aspetto shabby e le ho incollate assieme con un punto di colla a caldo.



Et voilà!

***
Vi ricordo che a ottobre sarò presente per una serie di corsi dimostrativi sulla tecnica shabby chic nelle seguenti manifestazioni:

giovedì 4 e domenica 7 ottobre  alla fiera di Bergamo Creattiva presso lo stand di Shab, A27
orari dei corsi:

11.00 - 12.00 - 14.00 - 15.00


Il 13 ottobre presso "Art Maison", Via Raffaello Sanzio 25
Formigine (MO)
orario dei corsi:
10.30 - 16.00



Assisterete alla decorazione di diversi oggetti, riceverete in omaggio un kit e potrete ricevere consigli e chiarirvi eventuali dubbi. 
I corsi sono a numero chiuso, quindi vi consiglio la prenotazione.
Troverete anche il libro "La magia del bianco"

Vi aspetto!
Cinzia




venerdì 21 settembre 2012

I sogni e l'amicizia

"Se uno sogna da solo, è solo un sogno.
Se molti sognano insieme, è l'inizio di una nuova realtà"

Friedensreich Hundertwasser



Ho trovato questo aforisma di uno dei miei artisti preferiti, un architetto visionario e geniale, per descrivere il mio stato d'animo di oggi.
Un sogno nasce solitario, ma può divenire reale se incontra i sogni di altri, persone con la stessa sensibilità e disponibilità, capaci di mettersi in gioco, costi quel che costi:
senza invidie e gelosie, senza voglia di primeggiare o sopraffare, di sfruttare e cercare le luci della ribalta, ma con rispetto e reciproca fiducia.
Grazie Mari 


Cinzia


mercoledì 19 settembre 2012

"La magia del bianco"...è arrivato!


Finalmente la lunga attesa è finita: il libro "La magia del bianco. Lo stile shabby chic in Italia" è arrivato.

La magia del bianco lo stile shabby chic in Italia.



La fase più difficile, come prevedevamo, è stata l'ultima, ovvero la stampa e la consegna delle copie che abbiamo prenotato per le presentazioni.



Lo stile shabby chic in Italia.





































Ora possiamo annunciare che il libro è disponibile per l'acquisto.


La magia del bianco Il primo libro sullo stile shabby chic in Italia.


Per chi fosse interessato, ci sono tre possibilità per averlo:

incontrarci alle presentazioni

il 22 settembre alle ore 18.30 presso il b&b "La piaggetta"
Località Quiesa - Massarosa (LU)

***
Il 4 e il 7 ottobre alla fiera Creattiva di Bergamo
Stand Shab - A27

***
Il 13 ottobre presso "Art Maison"
Ore 10.30
Via Raffaello Sanzio 25
Formigine (MO)

***
Abbiamo in programma altre occasioni di incontro che vi comunicheremo appena possibile.





































Acquistare il libro on line

Per ora lo potrete trovare nella vetrina di Youcanprint.
Prossimamente sarà disponibile anche su altri importanti canali come Amazon, bol, ibs.




Ordinarlo in libreria

E' possibile ordinarlo presso le oltre 1200 librerie convenzionate sparse in tutta Italia.
Scarica l'elenco delle librerie per trovare quella più vicina.










































Librerie e negozi

Le librerie e i negozi interessati possono ordinare "La magia del bianco" attraverso il canale dedicato:
per informazioni







Ringraziamo tutti quelli che ci hanno accompagnate e sostenute in questa avventura e speriamo che  "La magia del bianco" vi faccia sognare.


Cinzia e Mari










mercoledì 12 settembre 2012

Stellan Herner: fotografo d'interni


Le fotografie di architettura e di interni sono sempre state la mia passione, una cosa abbastanza normale per un architetto. 
Tuttavia per le mie preferenze un po' fuori dal coro sono sempre stata guardata con sospetto dai colleghi. Aborro i grattacieli, chiaro simbolo di un potere aggressivo e rapace, opprimenti e decisamente brutti.
Non mi trovo a mio agio negli interni moderni,  fatti su misura, dove tutto deve essere perfetto al millimetro: scatole senza vita per una vita senza emozioni.
Gli interni che mi sono sempre piaciuti sono un po' disordinati, vissuti, insoliti.



Di recente ho scoperto il  fotografo svedese Stellan Herner, che lavora per Elle magazine e per Ikea, tanto per citare alcuni dei suoi clienti.
Le sue foto hanno il rigore e la razionalità tipicamente maschili nella composizione, ma grazie alla morbida luce naturale e l'attenzione ai dettagli, trasmettono la sensazione di accoglienza e calore che sono tratti decisamente femminili.















Baci

Cinzia









lunedì 10 settembre 2012

Il Macef delle meraviglie


Buon inizio settimana cari amici. Venerdì ho passato una giornata al Macef, il Salone internazionale della casa riservato gli operatori. E poi una concentrazione di mobili e complementi d'arredo, decorazioni per tutti i gusti, dallo shabby chic all'industrial chic passando per il french chic e il country, tra molti dejà vu e qualche novità:


Quando avevo il mio negozio, tanti anni fa, per me era un appuntamento fisso.
Prima che fosse costruito il nuovo polo fieristico a Rho, il Macef si teneva nell'area della vecchia Fiera in centro: ricordo che da adolescenti si aspettava il mese di aprile, quando c'era la fiera campionaria, per passare la giornata tra gli stand, curiosare e soprattutto fare amicizia con i ragazzi...ehehehe...bei tempi!
Già allora mi sembrava tutto grandioso: non c'era un'unica costruzione ma diversi padiglioni disposti come in una città, con un viale principale e altre strade a lato.
Il nuovo polo, progettato dall'architetto Massimiliano Fuksas, è molto più grande, gli spazi sono distribuiti in modo più razionale e tutta la struttura trasmette una sensazione di leggerezza.
Dopo questo preambolo, passo a mostrarvi alcune delle cose che ho visto nel padiglione dell'home decor: vi assicuro che una giornata non basta e sicuramente qualcosa mi è sfuggito, ma mi sono divertita così tanto che non volevo più andarmene, nonostante la stanchezza!
Le foto sono fatte con l'iPhone e poi, per renderle un po' più carine mi sono sbizzarrita con i filtri di Instagram...a proposito, saluto le amiche di Instagram che hanno già visto il mio "reportage".
Le luci in fiera sono il peggio che si possa trovare per fare foto: angoli poco illuminati e faretti a spot che si alternano in pochi metri quadrati.
Per prima cosa mi hanno colpita alcuni stand: quello di Dialma Brown costruito con due containers sovrapposti (immaginate l'altezza) 


Cheoma ha ricostruito un ambiente in ferro e vetro di gusto ottocentesco


mentre Blanc MariClò ha esposto in questa veranda dal sapore nordico le decorazioni Natalizie



prima lo stand che mi è piaciuto di più, quello di fiorirà un giardino







Blanc MariClò



E poi Cheoma


di Lorenzon ho scelto la linea industrial


la cucina Country chic e le scatole romantiche di Amadeus




La chicca l'ho scoperta alla fine, quando stavo per uscire, trascinandomi verso l'uscita ormai sazia
e anche un po' ubriaca:








Ma di Loro vi parlerò in un altro post...

Baci
Cinzia
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...