13.4.12

Shabby chic on friday: lo stile Gustaviano

Bentornati a Shabby chic on friday, la rubrica del venerdì! Cosa ne dite di fare un bel viaggio in Svezia? Se si parla di stile Gustaviano, infatti, si pensa subito al paese del grande Nord, alle dimore rivestite di legni chiari e ai mobili dall'inconfondibile patina.
Lo stile Gustaviano nacque alla corte di re Gustavo III nella seconda metà del Settecento, dalla fusione tra il Rococò francese e il Neoclassico.
La corte svedese non aveva gli enormi mezzi finanziari della Francia  e questo fattore, unito alla innata sobrietà nordica ha dato vita a uno stile elegante ma semplice, che si diffuse principalmente nelle dimore di campagna: infatti viene anche denominato "country svedese" (vedi il mio post sul country).
I mobili venivano ricavati da legni non pregiati, come l'abete, il faggio e la betulla: si tratta di legni teneri molto adatti a essere intagliati e dipinti.
I colori utilizzati erano il bianco, l'azzurro e il grigio, più raramente il verde salvia e il rosa, tutti in tonalità molto chiare. I pezzi tipicamente gustaviani sono le stufe in piastrelle di ceramica, spesso dipinte sui toni dell'azzurro, i sofà, i cassettoni e gli alti orologi.
Anche lo stile Gustaviano può essere considerato parente stretto dello Shabby chic: non a caso in Svezia lo Shabby chic ha trovato un terreno fertile per attecchire, diventando uno degli stili più popolari e diffusi.
Ma di questo vi parlerò nella prossima puntata: ora largo alle immagini.




PINTEREST INSPIRATION: per altre idee c'è la mia bacheca su pinterest (clic)

Se volete saperne di più, acquistate il libro La Magia del Bianco. Lo stile Shabby chic in Italia.

A presto!












Share:
© La gatta sul tetto | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig