Translate

.

28 marzo 2011

La mia libreria shabby chic

Oggi vi mostro il pezzo più importante della mia casa: la libreria shabby chic.

Si tratta di un mobile di antiquariato, l'unico che abbia mai comprato. Tutti gli altri mobili della mia casa sono solo vecchi pezzi appartenuti a bisnonni, nonni e genitori, salvati dall'inevitabile dispersione.

Questa libreria è stato un  autentico colpo di fulmine, seguito da inevitabile pazzia: assegno staccato e rinuncia a vacanze e quant'altro.

Proviene da Treviso e faceva parte dell'arredamento di una farmacia storica. Da qualche parte nel mondo esiste il fortunato possessore del bancone che completava l'arredo. Nella mia sala ci sta benissimo, perché si adatta ai soffitti alti con gli stucchi e al muro in spatolato color crema.

E' un mobile autenticamente shabby chic, nel senso che il legno grezzo fu verniciato di bianco all'esterno e poi utilizzato senza tanto garbo: presenta ammaccature e graffi, e la vernice si è staccata sulle parti sporgenti.

mobile shabby chic

vetrina libreria shabby chic

shabby chic texture

Io naturalmente lo trovo stupendo, ma ho raccolto critiche e perplessità da chi non capisce cosa ci sia di speciale nei mobili vecchi e soprattutto malmessi, ma come dice la mia amica Paola, ognuno a casa sua fa quello che vuole! La libreria è molto capiente, ci sta una biblioteca, anche se, per i miei gusti, l'ho dovuta stipare, almeno fino a quando non troverò una sistemazione alternativa per alcuni libri.

Nonostante l'affollamento sono riuscita a creare degli angoletti carini e a mettere in vista alcuni oggetti della mia collezione di retrouvailles: all'interno il legno è stato dipinto con vernice verde acqua, una nuance che trovo bellissima e che si accorda perfettamente con il legno chiaro sottostante.

calamaio pennini antichi



libri vecchi in tela e pelle

brossure vecchie edizioni larousse




La Divina Commedia ha una lunga storia: era il testo scolastico sul quale studiò mio papà e che poi divenne il mio. La feci rilegare e mi accompagnò per tre anni!

Già allora avevo la passione per le cose vecchie, usate, piene di storia: per me è un grande amore che scalda il cuore.




A presto!

24 marzo 2011

Casette per gli uccellini in feltro

Buona giornata! Oggi vi propongo delle

casette per uccellini in feltro

molto carine e facili da realizzare.




 Ho predisposto un cartamodello in due fogli con corpo centrale sul primo foglio, tetto e base su un secondo (due fogli a4 in pdf).
Download


✄ Occorrente ✄
Fogli di feltro spessi in diversi colori a scelta
Forbici grandi e piccole
aghi e filo di cotone
decorazioni a scelta



Prima di tagliare i pezzi ho fatto delle prove-colore per decidere gli accostamenti:

prove colore case uccelli

Il procedimento è semplice: si tagliano i vari pezzi aiutandosi con il cartamodello, poi si uniscono in cerchio prima il tetto e poi il corpo centrale cucendoli all'interno e sovrapponendo leggermente i lembi di feltro. Alla fine si assemblano le tre parti. A scelta si possono applicare decorazioni in stoffa, feltro, lana, bottoni e così via.
Per appenderle basta infilare una cordicella di canapa o un filo di lana dalla base fino alla cima del tetto, aiutandosi con un ago da lana. Poi si ferma sotto la base con un nodo e le nostre casette sono pronte!

casa uccellini da appendere
casa uccelli da appendere
casa uccelli azzurra
casetta per uccellini gialla
casette feltro per uccelli
casette uccellini feltro


Non sono carinissime? Mi piace molto la semplicità nell'esecuzione e il fatto di poter giocare con i colori e mille combinazioni e scegliere tra tante decorazioni: insomma, si può dar libero sfogo alla fantasia.
A presto!

15 marzo 2011

L'albero delle uova di Pasqua

Oggi vi mostro il mio albero delle uova di Pasqua, composto da rami di pesco (quasi) in fiore e semplicissime uova  di tessuto.
La pioggia e il cielo grigio in realtà mi ispirano decorazioni natalizie.
Non riesco ancora a sentire l'atmosfera primaverile e a immaginare prati verdi e teneri coniglietti...e non solo per il tempo cattivo. Quando tante persone soffrono è molto difficile concentrarsi sulle cose belle.
La mia coloratissima scatola del cucito  può aiutarmi nell'impresa:



Ho scelto tessuti, nastrini, pizzi e bordi sui toni del giallo e del verde chiaro, poi mi sono munita di:
filo di ferro zincato
pinza e tronchesino
carta e matita
forbice
pennarello per tessuto
colla per tessuti
Per prima cosa ho disegnato la sagoma di un uovo con la matita, poi ho tagliato un pezzetto di filo di ferro con il tronchesino.
Ho appoggiato il filo di ferro sul disegno e l'ho piegato, seguendone le curve del modello.
Per chiudere l'uovo ho intrecciato i due capi del filo, aiutandomi con la pinza.
Il secondo passo è quello di tagliare due sagome dal tessuto, utilizzando l'uovo di filo di ferro come modello: lo appoggio sul rovescio e disegno il contorno, calcolando 5 mm in più. Poi faccio lo stesso per il retro, tagliando un pezzetto più piccolo.
Infine, ho incollato il tessuto con l'apposita colla lungo il bordo di filo di ferro e l'ho ripiegato, dopo aver praticato delle incisioni in corrispondenza delle curve.
Prima di incollare il retro, conviene procedere alla rifinitura con nastri, pizzi, etc...
Ecco come si possono usare queste semplicissime uova:


Si possono utilizzare anche come chiudi pacco, appese alle maniglie, e così via.
Un abbraccio e un pizzico di serenità a tutti!

09 marzo 2011

Uccellini di stoffa imbottiti

La voglia di primavera, di fiori e colori, di uccellini cinguettanti si fa sempre più forte in questa fase di fine inverno. Così ho preparato questi uccellini di stoffa imbottiti, per portarmi avanti.

Questi sono uccellini un po' "panciuti" e sono composti da tre pezzi al posto di due: i due lati e la pancia. Sono cuciti in tutte le parti rovescio/rovescio, così che il bordo sia visibile...volendo si possono  cucire con il bordo all'interno.

Ho preparato il cartamodello che si può scaricare in formato pdf. Spero che le spiegazioni siano chiare...Ho fatto anche delle foto di supporto:

Si cuciono per primi i  due lati, solo lungo il tratteggio come si vede in foto: poi si apre e si posiziona la pancia con la parte più appuntita su uno dei due lati, verso la coda e sempre rovescio/rovescio.

L'aspetto finale prima di inserire l'imbottitura è come nella foto sopra. Per inserire l'imbottitura procedete come ho spiegato nel tutorial sul cuori imbottiti.

Poi, visto che Pasqua si avvicina, gli uccellini faranno parte delle decorazioni. Per ora hanno trovato casa nella gabbietta, naturalmente aperta, così sono liberi di andare e tornare...a meno che Silver non faccia una strage di pennuti!

Buona giornata!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover