9.9.11

Shabby chic on friday: dove, come e cosa acquistare


Oggi riparte la rubrica shabby chic on friday  dopo la pausa estiva.
Pronti per una nuova stagione? Oggi vi parlerò degli acquisti: dove, come e cosa acquistare.
Arredare e decorare una casa in questo stile presuppone, come già accennato nelle scorse puntate, una ricerca che può durare mesi, per il semplice motivo che  i negozi che vendono mobili shabby chic sono rari e generalmente si trovano all'estero.
I vari marchi che commercializzano mobili o oggetti shabby chic  si basano sulla produzione industriale e propongono quindi mobili nuovi con una patina creata artificialmente.
Nessuno ci vieta di inserire qualche pezzo di provenienza industriale, o di patinare con le nostre mani un pezzo recente: l’importante è trovare il giusto equilibrio fra le due tipologie, quella del “mobile in stile” e quella del pezzo autentico e unico.
Per gli acquisti di vecchi mobili ed oggetti possiamo recarci ai mercatini dell’antiquariato o dell'usato, se non abbiamo la fortuna di averne ereditati.
Qui sorgono già alcuni quesiti: molto spesso, soprattutto nei mercatini, si trovano oggetti di tipologia diversa mischiati tra loro, dal pezzo di antiquariato pregiato fino alla patacca.
Va quindi fatta una distinzione.
L’antiquario vende mobili, libri, stampe, complementi di arredo e opere d’arte che devono rispondere a determinati requisiti: il periodo di produzione non deve essere inferiore ai cent’anni (fanno eccezione alcuni pezzi importanti, unici e rari, di stili più “recenti”, come ad esempio l’art déco) e i materiali e le rifiniture devono essere di pregio.  Gli oggetti di antiquariato si collocano in una fascia di prezzo piuttosto alta e in genere hanno una quotazione ufficiale.
Il rigattiere invece vende principalmente mobili vecchi, i cosiddetti “mobili della nonna” che, anche se risalenti alla seconda metà dell’Ottocento, sono fatti con legni non pregiati e presentano rifiniture semplici, adatte ad ambienti modesti. Non esiste una quotazione ufficiale: il prezzo dipende dallo stato di conservazione e dalla richiesta di mercato.
Bisogna dunque fare attenzione, quando si acquista un mobile vecchio: controllare che sia sano, ovvero che il legno non sia marcio o intaccato pesantemente dai tarli, e  trattare sul prezzo, magari ritornando più volte dal venditore, anche se si rischia di farci “soffiare” il pezzo da qualcun altro.
Capita spesso infatti che se un pezzo è molto richiesto, i venditori alzino il prezzo, per tornare ad abbassarlo in seguito: a volte questa modalità di compravendita può essere divertente e, se si è fortunati, si può instaurare con il venditore un rapporto di fiducia, importante se siamo alla ricerca di qualche oggetto particolare. E' un modo diverso di fare acquisti, più consapevole e coinvolgente, e a volte può regalare grandi soddisfazioni.








Infine, dove acquistare?
Esistono negozi specializzati che propongono oggetti autentici in stile shabby chic, ovvero oggetti vecchi o di antiquariato che posseggono già una patina tipicamente shabby chic.
Il più famoso è naturalmente il negozio "shabby chic" di Rachel Ashwell, di cui vi ho parlato nella prima puntata. In alternativa, scartando l'antiquariato vero e proprio, ci si può recare nei mercatini dell'usato: anche qui occorre fare qualche distinzione.
In Francia si utilizzano diversi termini per designare questo tipo di mercati:
"brocante" si riferisce a negozi o a mercati dove vengono venduti oggetti usati, anche recenti o di scarso valore, e si distingue dal "vide grenier", molto popolare in Francia, per il fatto che il brocanteur è un professionista, mentre al vide grenier partecipano i privati. 

Una ulteriore distinzione va fatta sui "marché aux puces",  mercati all'aperto permanenti, che riuniscono in un unico luogo antiquari e brocanteurs: il più famoso è quello di Saint-Ouen a Parigi, forse il più grande del mondo. Vale la pena poi visitare il villaggio di Isle-sur-la-Sorgue, in Provenza, dove a Pasqua e Ferragosto le vie si trasformano in un enorme brocante traboccante di tesori.


In questi mercatini è facile trovare oggetti e mobili, anche di scarso valore, che poi potremo valorizzare e personalizzare in stile shabby chic.

Se volete saperne di più, acquistate il libro La Magia del Bianco. Lo stile Shabby chic in Italia.

A presto!






Share:
© La gatta sul tetto | All rights reserved.
Blog Design Handcrafted by pipdig