lunedì 7 febbraio 2011

Cupcakes: ricetta tradizionale


Ieri ho voluto provare a fare le famose cupcakes, seguendo la ricetta tradizionale


Ciò che più mi attira di questi dolcetti è la possibilità di colorare la glassa a piacere e di guarnirla con decorazioni di zucchero senza limiti alla fantasia.
Per quanto riguarda le ricette, esistono innumerevoli variazioni della ricetta tradizionale a base di burro e zucchero a velo: al cioccolato, al formaggio, al caramello.


Per tutte la basta base è sostanzialmente la stessa, cambiano poi gli ingredienti della glassa e gli aromi.
Per cuocerle vanno bene le pirottine di carta, di circa 7 cm di diametro, adagiate negli stampi per muffins.
Prepariamo la pasta base:
scaldare il forno a 180°
mescolare il burro e lo zucchero fino a quando la crema non diventa bianca (io ho usato lo zucchero di canna, quindi la crema è risultata più scura).
Aggiungere le uova intere una per volta, poi la farina a pioggia, il sale e il lievito chimico, continuando a mescolare. Alla fine incorporate il latte e l’aroma.
Mettete l’impasto nelle pirottine, riempiendole per due terzi, e infornate per 20 minuti.
Lasciate raffreddare prima di guarnirle.
cupcakes pink frosting



Glassa tradizionale alla crema di burro:
Lavorare il burro fino a ridurlo in crema. Aggiungere poco a poco lo zucchero a velo.
Sembra semplice, ma all’inizio sembra che il lo zucchero assorba tutto il burro, rendendo l’impasto molto duro e viene la tentazione di aggiungere il latte.
Il mio consiglio è di incorporare prima il colorante liquido e l’essenza, perchè se la glassa è troppo molle poi non “tiene” e si deve aggiungere altro zucchero, rendendola veramente stucchevole!
Qui trovate la glassa la formaggio, molto più leggera e meno dolce.
Per guarnire le le cupcakes potete usare la tasca da pasticcere o una spatolina, secondo l’effetto che volete ottenere.
Io le trovo molto “scenografiche” e anche molto buone: questa ricetta è molto dolce, ma è quella tradizionale e va assaggiata almeno una volta.
Sono comunque gradite ricette alternative, anche un po’ insolite e innovative!
Per tutti i golosi inguaribili vi segnalo la ricetta di carnevale di Paola del Laboratorio di Zia Polly.
Un dolce saluto!
Cinzia