{2 italiane in Francia} Aïoli passion

Buon venerdì! Sono in partenza per l’Italia, dove resterò per qualche giorno. Oggi lascio il mio blog in buone mani, quelle abili e creative di Paola, che ci regala un’altra ricetta francese, l’aïoli, per la rubrica Due Italiane in Francia.

Prendi un uomo a cui non piace la maionese, le patate lesse e il cavolfiore lesso (perché sono roba da ospedale). Dagli una frusta e digli di sbattere quei tuorli d’uovo mentre tu versi a filo l’olio nel recipiente. Fallo continuare a sbattere mentre tu condisci il tutto con del succo di limone, sale e pepe.

Ringrazialo del lavoro fatto e apparecchia la tavola mentre lui va a controllare le sue mail. Prepara del baccalà lesso, delle patate lesse e del cavolfiore lesso. Suona l’adunata della cena e guarda quell’uomo mangiare con gusto le patate lesse e il cavolfiore lesso con la maionese all’aglio che ha preparato lui. Ascoltalo farti i complimenti per l’ottima cena.

Guardalo negli occhi mentre gli dici che quella salsa che si sta sbafando con la roba da ospedale non è altro che maionese con dell’aglio dentro.

Sorridi quando ti risponderà allora non chiamarla maionese all’aglio,

MA salsina all’aglio!

Certe volte i dettagli fanno davvero la differenza 😀

Le curiose potranno sorridere di altri dettagli sull’aioli qui 

(http://www.diariodicucina.it/aioli/ )

e trovare la ricetta completa.

Io e Paola vi diamo appuntamento al prossimo post

Au revoir!

.

Leave a Reply

6 Comments

  1. 28/03/2014 / 8:12

    Eh! Eh! quell'uomo mi sa tanto che lo conosco e immagino la scena…bellissima un abbraccio ci mancate!

  2. 28/03/2014 / 9:05

    Ecco, la ricetta originale dell'Aioli volevo proprio conoscerla. Sapevo però che richiede anche un pizzico di zafferano, è una variante?

    Ho conosciuto l'aioli nelle mie vacanze a Hyeres ed è una salsa che m'è rimasta nel cuore. Grazie ragazze!
    E buon viaggio!

  3. 29/03/2014 / 7:38

    Bellllaaaa questa! Grande Paola, questo si che vuol dire "come fare credere quello che si vuol credere" ah ah ah. Grazie per la ricetta, io la maionese la faccio in casa ma questa variante non la conoscevo. Merci beaucoup! Paola

    • 31/03/2014 / 10:37

      Ciao ziapolly. Grazie per i mille complimenti. Se la maionese la fai in casa fare l'abolii per te sarà un gioco da ragazzi 😀
      P.S.: gli uomini sono molto più semplici di quello che crediamo 😉

    • 02/04/2014 / 13:37

      Ehmmmm, non siamo noi ad essere semplici, siete voi che siete molto complicate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *