Featured Slider

LA COPENAGHEN DEL DESIGN: FREDERIKSBERG


Ben trovati! Oggi condivido con voi i negozi e gli oggetti di design che hanno attirato la mia attenzione quando mi sono trovata ad esplorare il meraviglioso quartiere di Frederiksberg, immerso nella natura, è la zona ideale dove assaporare l'armonica convivenza tra i danesi e l'ambiente che li circonda. E' un quartiere signorile, come Østerbro, di cui abbiamo parlato nel precedente articolo. Quando passeggio per le sue vie, talvolta ho la piacevole sensazione di trovarmi in Italia. Saranno le tovaglie rustiche a quadri bianchi e rossi dei ristorantini con i tavoli all'esterno, saranno i vari negozietti di prodotti tipici, le boutique di artigianato, sarà quel che  sarà, ma in origine qualcuno davvero utilizzò lo stile architettonico italiano come modello per lo sviluppo del quartiere. Il Re Frederik IV intrattenne infatti un viaggio studio in Italia, durante cui venne profondamente ispirato dall'architettura italiana, tanto che la utilizzò come riferimento per la costruzione del Palazzo di Frederiksberg, ancora visitabile all'interno del grande giardino omonimo. Vi consiglio di noleggiare una bicicletta comunale nella Piazza del Municipio, il cui prezzo all'ora corrisponde a dkk 25, e da lì raggiungere l'osservatorio a forma di rossetto intitolato a Tycho Brahe. Ecco fatto, siete in Gammel Kongevej, dove una rosa di splendidi negozi di design vi attende... Vi ricordo che a fine articolo troverete le pagine web dei negozi e dei marchi così potrete approfondire le vostre conoscenze in materia!

Nel giardino di Frederiksberg

Questa volta, durante la mia design inspection  ho deciso di non interessarmi esclusivamente ai prodotti made in Denmark. Sono rimasta affascinata da varie boutique di cui ora vi parlerò. All'inizio di Gammel Kongevej, al numero 70 , appena dopo la stazione dei treni Vesterport, trovate Housewarming Lamper e probabilmente vi innamorerete, come è successo a me, delle lampade art nouveau esposte. Ce ne sono a decine. Alcune sono un tantino eccentriche per i miei gusti, ma alcune sono addirittura tenere, esattamente come quella che vi mostro nella foto qui sotto. Oltre alle lampade, in questo negozio è possibile trovare pezzi di arredamento davvero unici: bauli, soprammobili, specchi, orologi, sedie, e anche libri!


Nel negozio Housewarming Lamper

Sulla stessa via, ma a qualche numero più avanti, troverete un negozietto piccolo piccolo. Si chiama Femme Copenhagen e vende per lo più abbigliamento per donna e qualche oggetto d'interni. Stavo pedalando sulla mia cara Motobecane, quando ho notato che l'esterno del negozio era invaso da casse di legno. Sono balzata giù dalla bici in un battito di ciglia e con la stessa velocità la mia mente ha iniziato a immaginare innumerevoli possibilità creative per utilizzare quelle casse. Sto parlando delle casse per le bottiglie, quelle che qualunque appassionato di shabby chic saprebbe bene come sistemare, magari verniciare, e posizionare al meglio nella propria casa. Lascio alla vostra fantasia percorrere le vie più creative, mentre vi stimolo con qualche immagine. Se qualcuna/o di voi ha dei consigli su come utilizzare casse nuove, ma anche su come procedere alla rinnovazione di quelle vecchie, non esiti a condividerli nei commenti!

Le casse di legno davanti a Femme Copenhagen


Esempi di utilizzo di casse di legno nuove e usate

In Værnedamsvej 6, una perpendicolare di Gammel Kongevej, troverete Dora, un negozio gestito da mamma Frida e figlia Sara. All'interno c'è un po' di tutto: oggetti per la casa, per l'ufficio, bigiotteria, soprammobili, qualcosa anche per i pollici verdi. A me sono piaciute le tazze in porcellana marmorizzata che vi mostro qui sotto. La stessa collezione, Burgundy, include anche i piattini da dolce, le caraffe e bicchieri.

Tazze Burgundy in porcellana

Nello stesso negozio mi hanno fatto sorridere le creazioni di Mie Frey. Si tratta di pendagli di carta che ritraggono seni. L'artista li commenta con questa frase: "Perché no? Parliamo costantemente di loro". E quindi, continuo io, perché non trasporli su carta e posizionarli sui rametti nel vaso della commode della camera da letto, per esempio? I seni sono belli, e di ognuna diversi: mi piace come Mie Frey li rappresenta nella loro naturalezza, con un tocco aggiuntivo di simpatia e ironia.


I seni di Mie Frey. Foto da www.miefrey.dk


Non posso mancare di presentarvi Playtype, un marchio fondato da esperti nel campo del design topografico. Playtype realizza fonti ad hoc per i suoi clienti, siano essi privati o aziende. Nel negozio in Værnedamsvej troverete una vasta gamma di prodotti: biglietti di auguri colorati, quaderni, penne, matite, borsette di tela, e così via. Vi invito a visitare la loro pagina pinterest o instagram per conoscere meglio i loro tanti prodotti.
Una bellissima linea di cancelleria (questi oggettini a me fanno davvero impazzire) la troverete anche da Niedziella & Friends, in Gammel Kongevej 82. Vi invito ad entrare nel negozio anche se non siete interessati a comprare: il negozio è piuttosto piccolo, ma i colori e la disposizione armonica degli oggetti trasmettono una sensazione davvero piacevole. Inoltre, la proprietaria Dorte Niedziella, designer del marchio StrikAholic, è una signora gentile e disponibile, a cui piace chiacchierare, cosa che rende la visita al suo negozio un'esperienza ancor più positiva. Da Niedziella & Friends trovate bellissimi cuscini, asciugamani, porta candele, l'occorrente per la cancelleria, vasi, portafogli, diari di viaggio e tanto altro. Nel negozio ci sono prodotti di design made in Denmark, ma anche giapponesi e francesi. Guardate che belli i fiorellini in legno di Pia Lund disposti nei vasetti in ceramica di Nordic Fox! Nel negozio ho trovato anche dei fiorellini per decorare lettere e biglietti del marchio &klevering amsterdam.

Fiori by Pia Lund in vasi by Nordic Fox

Ora voglio cambiare stile invitandovi ad entrare in un ambiente completamente diverso da quelli proposti fino ad ora. Si tratta del negozio Tom Dixon dove, per via delle forme e dei colori (oro, argento, rame) delle decine di lampade appese, ci sembra di aver fatto un salto nello spazio. L'interesse è sulla forma, sul colore, sul dettaglio, in ogni oggetto. Dixon è un brand inglese, che s'inserisce bene in quella che è la tradizione danese legata in particolare alla progettazione di sedie e poltrone. Qui sotto un accenno al negozio in Gammel Kongevej 90.

Lampade da Tom Dixon

Per finire, vi voglio parlare di Creative Space, un luogo splendido dedicato alla creatività manuale, che si trova in Gammel Kongevej 154. Qui sarete voi gli artisti, i designer che personalizzeranno l'oggetto a proprio piacimento. All'interno si può infatti acquistare l'oggetto di ceramica che si preferisce e poi dipingerlo con il materiale cromatico messo a disposizione. Chi di competenza offre degli ottimi consigli e si occupa, ad applicazione della pittura avvenuta, di glassare e cuocere l'oggetto di ceramica. Questo è disponibile per il ritiro una settimana dopo. In questo spazio sono tutti benvenuti a prescindere dall'età. Potete farci un salto con un'amica/o, con i vostri figli, oppure potete decidere di organizzare un evento. L'importante è prenotare, soprattutto se si è numerosi e se il giorno in cui volete passare è sabato, domenica, o festivo! Date un'occhiata a questo video www.vimeo.com/141828488 per saperne di più!

Creative Space

A Frederiksberg, potete combinare la visita dei negozi di design con l'esplorazione delle varie attrazioni che il quartiere offre, come per esempio, il Museo Bakkehus, una perla  per la letteratura e cultura danesi. Le Cisterne sotto il Parco Søndermarken vi faranno vivere un'emozione unica anche grazie alle installazioni video dell'artista danese Eva Koch. E poi non potete andarvene prima di una passeggiata nel Giardino di Frederiksberg, dove incontrerete case cinesi, tempi di Apollo ed elefanti... Non mi resta che augurarvi una buona giornata e una buona visita qualora deciderete di esplorare Frederiksberg con i vostri occhi! 
Ci vediamo a luglio con un altro articolo su La Copenaghen del Design. Parleremo sempre di negozi di design, ma visitando un altro quartiere della capitale danese! Chi di voi è interessato alla città e vuole saperne di più, anche a proposito di altri temi, non esiti a dare un'occhiata al mio blog www.aspassoconelena.com. Di seguito trovate i link ai negozi, ai marchi e ai designer proposti in questo articolo, nonché alle attrazioni del quartiere.

A presto!

Elena

Negozi

Housewarming Lamper www.tiffanyhousewarming.dk
Femme Copenhagen www.lafemmecph.dk
Niedziella & Friends www.niedziellaandfriends.dk

Marchi e designer

Mie Frey www.miefrey.dk
StrikAholic www.strikaholic.dk
Nordic Fox www.strikaholic.dk
&klevering amsterdam www.klevering.nl

Attrazioni

Il Museo Bakkehus www.bakkehusmuseet.dk/en
Le Cisterne www.cisternerne.dk
Giardino di Frederiksberg www.frederiksberg.dk

Guest post: arredare con le Sculture moderne


Arredare una casa è un processo che richiede molto tempo e una particolare cura dei particolari. Dopo aver scelto le finiture importanti e gli arredi, sono i complementi a rendere unico e personale uno spazio. Per dare un tocco creativo e prestigioso ad un ambiente hanno un ruolo importante le sculture, soprattutto quelle scelte tra le proposte dell'arte moderna e contemporanea.
Da soli o con il supporto di un professionista possiamo scegliere alcuni pezzi della scultura attuale con cui dare carattere ad un particolare angolo della casa, come ad esempio un sottoscala o un salotto, ma non solo. Le sculture appartenenti alle collezioni moderne trovano spazio in molti ambienti differenti a seconda del loro stile e del tipo di abitazione in cui viviamo.
Se l'ambiente che vogliamo arredare è di tipo moderno possiamo concentrarci su opere scultoree appartenenti a grandi scultori italiani contemporanei, come Giò Pomodoro o il trevisano Simon Benetton, per citare alcuni degli autori più interessanti che si possono trovare all'asta a prezzi anche accessibili. Un'opera di scultura moderna o contemporanea non va però scelta unicamente per ambienti altrettanto attuali, ma nelle giuste dosi possono essere un tocco di stile anche all'interno di stanze arredate con gusto classico o retrò.
Le sculture d'arte moderna o contemporanea possono essere realizzate con molteplici materiali a seconda del periodo e dello stile dell'autore: legno, acciaio, marmo, polipropilene, plexiglass, sassi, tessuti o materiali di recupero. Le possibilità sono moltissime, soprattutto in anni come quelli attuali in cui gli artisti adorano sperimentare con i materiali e le colorazioni.
In genere le sculture hanno dimensioni importanti e si collocano meglio per questo motivo all'interno di stanze ariose e ampie, ma il mercato dell'arte offre anche soggetti meno ingombranti e quindi adatti anche ad ambienti più contenuti. Le sculture in casa occupano nella maggior parte dei casi uno spazio in soggiorno o nell'ingresso, ma è bene non porre dei limiti alla creatività quando si va ad arredare una casa.
Giò Pomodoro -  Orciano Di Pesaro 1930 - Milano 2002
Guscio n°1
acciaio e polipropilene, es. AGR026, cm 16 - Firma incisa su di un lato
Ed. Alessi d’Apres, con scatola originale in cartone nero


Una delle prime cose da considerare nella scelta di una scultura da posizionare in casa è infatti la sua dimensione, che deve essere calibrata al tipo di spazio di cui si dispone. Le più grandi possono dare carattere ad un ingresso o ad un salone dalle metrature ampie, o possono dare un carattere ad un sottoscala vuoto o ad una camera da letto per esempio.
Le sculture più piccole possono arredare anche dall'interno di teche che le custodiscano dalla polvere e dal tocco di ospiti curiosi che possano danneggiarle. Le teche consentono anche di posizionare le sculture sopra dei mobili di prestigio come delle consolle in ingresso, in corridoio o in salotto per esempio.

Simon Benetton- Treviso 1933
Forma sillogistica, 1984
acciaio, cm 22,5 x 26 x 23,5
Firmato lungo un lato: Simon Benetton, ’84

Prima di posizionare una scultura in una delle stanze di casa è bene prendere in considerazione la tavolozza di colori dell'ambiente e dell'arredamento presente, cercando di scegliere un'opera che si abbini e si intoni bene con le tonalità presenti.
Per valorizzare un'opera d'arte sempre più spesso vengono impiegate delle luci, meglio se a led, posizionate ad hoc. Delle luci lineari o dei faretti direzionabili possono offrire la giusta illuminazione ad una scultura anche quando è posizionata in un angolo più nascosto della casa e metterla così in risalto.