Translate

.

18 aprile 2014

Buona Pasqua!


Anche quest'anno è già arrivata la Pasqua!
Dando un'occhiata all'elenco dei Top six post, cioè i più visitati della settimana, ho trovato con piacere i miei "vecchi" post pasquali, che evidentemente così "vecchi" non sono.
Mi piace l'idea che molti lettori si ispirino ai suggerimenti per la decorazione che si sono susseguiti sulle pagine di questo blog nei periodi pasquali degli anni scorsi: questo mi fa sentire meno
"in colpa" per non aver fatto nulla, ma proprio nulla, per quest'anno.
Le idee c'erano eccome, ma non il tempo, e così mi ritrovo a farvi gli auguri senza nulla di nuovo, nemmeno un semplice bigliettino di auguri digitale.
Così, ho pensato di fare una carrellata un po' nostalgica delle Pasque passate, e di augurare così a tutti una Buona Pasqua!




aprile 2011

Biglietti per gli auguri di Pasqua





aprile 2012

DIY Easter decorations: uova di polistirolo marmorizzate





aprile 2013

Uova di Pasqua bianche e chic



marzo 2013

Buona Pasqua con ricetta: uova tonnate




marzo 2013

Printables




Inoltre, ecco il primo numero del Magazine La Magia del Bianco, del marzo 2013, ricca di spunti con allestimenti tavola, printables, decorazioni e ricette, tutte senza agnelli, capretti e affini, perché il sacrificio di tanti cuccioli mi sembra una inutile crudeltà.




Ancora tanti auguri e a presto!




Rendez-vous sur Hellocoton !

11 aprile 2014

{2 italiane in Francia} Roquebrune Cap Martin: tra mare e cielo


Buon venerdì! Oggi per la rubrica {Due italiane in Francia} vi porto in un villaggio molto suggestivo, sospeso tra il mare e il cielo: Roquebrune Cap Martin. 
Situato tra Mentone e Montecarlo, questo villaggio vanta una storia antica:  abbarbicato sui monti che si gettano a perpendicolo nelle acque turchesi della Costa Azzurra, si sviluppa attorno al castello con il suo impianto urbanistico tipicamente medievale.
Il maniero fu fondato poco prima dell'anno mille dai conti di Ventimiglia, sulla strada romana che collegava l'Italia con la Provenza.  Roquebrune, o Roccabruna come si chiamava allora, divenne possedimento dei Grimaldi (gli attuali principi di Monaco) e fu letteralmente acquistato dalla Francia per quattro milioni di franchi nel 1861!



La caratteristica straordinaria di questo "village perché" (villaggio arrampicato) è la magnifica vista che si gode da molti angoli, soprattutto dalle torri del castello: i monti che lo sovrastano e lo specchio cristallino del mare fanno occhiolino ovunque si posi lo sguardo. Il Principato di Monaco e i grattacieli di Montecarlo sono a portata di teleobiettivo. La sensazione è di poter toccare il cielo o il mare semplicemente allungando la mano...




Un villaggio pittoresco, come direbbero gli inglesi, ricco di angoli deliziosi e suggestivi





Le coin  gourmand 

Roquebrune è geograficamente situato nelle Alpi Marittime: qui la cucina del territorio è assimilabile a quella ligure e piemontese delle valli cuneesi. I piatti tipici della regione sono la soupe au pistou (zuppa al pesto), i ravioli, la socca (farinata di ceci) i gnocchi di patate, la tapenade (pasta d'olive), la polenta. Magari prossimamente Paola ci presenterà una di queste ricette.
Uno dei prodotti principali è la castagna, e a novembre, in concomitanza con la presentazione del vino novello (Beaujolais nouveau), tutta la regione, Roquebrune compresa, festeggia la raccolta con feste e sagre. 

per info, QUI il sito ufficiale della città

Auguro a tutti un buon fine settimana



Rendez-vous sur Hellocoton !

07 aprile 2014

Je t'aime wedding event: una bellissima giornata


Bonjour!
Domenica 30 marzo ho partecipato a Je t'aime wedding event, l'open day dedicato al matrimonio organizzato da Betti, Mari, Patrizia e la sottoscritta. 
E' stata una giornata bellissima, all'insegna del sole e dell'allegria nella meravigliosa cornice del Mulino dell'Olio. Immerso nel verde e lambito da un torrente delizioso, il "Molino"si sviluppa attorno a una corte con portici e locali accoglienti. I proprietari l'hanno ristrutturato fin nei minimi particolari preservando il più possibile l'aspetto originale, recuperando pietre, mattoni, travi di legno, e il bellissimo mulino, un tempo azionato da una ruota idraulica.
Quando siamo arrivati c'erano già gli addetti del catering intenti a preparare i tavoli e le varie prelibatezze da offrire agli ospiti: io ho gradito molto l'angolino dei fritti, serviti in coni di carta, e anche il pranzo che abbiamo gustato durante la pausa, servito sotto una tenda bianca. 
Mentre noi espositori eravamo indaffarati ad allestire i tavoli, nella zona dedicata al trucco le ragazze si stavano preparando per accogliere gli ospiti,  vestite con abiti da sposa vintage; la wedding dog sitter
Martina Ossola appuntava un farfallino a Rocco, il bulldog francese di Mari, e Betti decorava con le sue composizioni floreali alcuni angoli.
Finalmente, alle dieci del mattino era tutto pronto per accogliere gli ospiti. 
Ecco le foto del mio allestimento con le partecipazioni che ho creato in esclusiva per l'evento.
Per vedere altre immagini della giornata, sulla pagina ufficiale di Je t'aime trovate le fotografie di Mari, che ha fatto uno splendido reportage QUI.
Ringrazio ancora Patrizia per la splendida accoglienza e le mie colleghe, soprattutto Betti che, essendo la più vicina, si è occupata degli aspetti più impegnativi.
Un grazie anche ai visitatori e a Laura e Lalla per essere venute a conoscerci di persona.






































Eccoci alla fine della giornata, stanche ma felici! 

Da sinistra: io, Patrizia, Mari e Betti.


A presto!


Per chi fosse interessato alle partecipazioni mostrate in questo post, scrivere a
o visitare il sito
Rendez-vous sur Hellocoton !

28 marzo 2014

{2 italiane in Francia} Aïoli passion


Buon venerdì!




Sono in partenza per l'Italia, dove resterò per qualche giorno. Oggi lascio il mio blog in buone mani, quelle abili e creative di Paola, che ci regala un'altra ricetta francese, l'aïoli.



Prendi un uomo a cui non piace la maionese, le patate lesse e il cavolfiore lesso (perché sono roba da ospedale). Dagli una frusta e digli di sbattere quei tuorli d'uovo mentre tu versi a filo l'olio nel recipiente. Fallo continuare a sbattere mentre tu condisci il tutto con del succo di limone, sale e pepe.

Ringrazialo del lavoro fatto e apparecchia la tavola mentre lui va a controllare le sue mail. Prepara del baccalà lesso, delle patate lesse e del cavolfiore lesso. Suona l'adunata della cena e guarda quell'uomo mangiare con gusto le patate lesse e il cavolfiore lesso con la maionese all'aglio che ha preparato lui. Ascoltalo farti i complimenti per l'ottima cena.

Guardalo negli occhi mentre gli dici che quella salsa che si sta sbafando con la roba da ospedale non è altro che maionese con dell'aglio dentro.

Sorridi quando ti risponderà allora non chiamarla maionese all'aglio,
MA salsina all'aglio!


Certe volte i dettagli fanno davvero la differenza :D

Le curiose potranno sorridere di altri dettagli sull'aioli qui 


e trovare la ricetta completa.




Io e Paola vi diamo appuntamento al prossimo post

Au revoir!




.
Rendez-vous sur Hellocoton !

26 marzo 2014

Save the date post cards

Buondì!
Ormai la data dell'open day je t'aime è dietro l'angolo e finalmente ho ritirato in tipografia, non senza una certa emozione, le collezioni di wedding stationery che ho creato in esclusiva per l'evento.
Tra queste, ho realizzato una serie di cartoline "save the date" in collaborazione con Mari, (anche lei sarà presente all'open day con le sue fotografie): lei mi ha fornito gli scatti con i "suoi" fidanzati e sposi, e io ho realizzato la grafica delle cartoline. Per saperne di più sui servizi fotografici di "engagement" visitate il suo sito QUI.







Cosa sono e quando si usano queste cartoline?
L'usanza arriva dagli States e ha preso rapidamente piede anche in Europa. Si tratta di cartoline con una immagine dei futuri sposi e con la comunicazione della data e del luogo scelto dalla coppia per celebrare le proprie nozze. 
Si inviano a tutti coloro cui vogliamo comunicare l'importante evento, dai 12 ai 6 mesi prima: è un modo originale e simpatico per coinvolgere i nostri invitati, che potranno così programmare la loro presenza con largo anticipo.
La data e il luogo sono i primi dati certi in un matrimonio, mentre l'ora della cerimonia, il luogo del ricevimento e altri dettagli  potrebbero non essere ancora confermati con 12 mesi di anticipo: con la cartolina diamo un primo annuncio, cui seguiranno le classiche partecipazioni, che invieremo due mesi prima della cerimonia.
Va quindi puntualizzato che le cartoline non sostituiscono le partecipazioni, tuttavia sono uno strumento in più che ci viene in aiuto per organizzare il nostro giorno più bello, e se gli americani, così pragmatici e perfetti organizzatori, lo usano ormai regolarmente, possiamo fidarci!




La cartolina può essere usata anche per altre occasioni, come annunci di nascite, inviti a feste e inaugurazioni, e come ringraziamenti.

Troverete le mie cartoline e le collezioni di partecipazioni coordinate domenica prossima 30 marzo
all'open day je t'aime presso il Molino dell'Olio, Baraggia di Viggiù.





Dopo l'evento, troverete le collezioni sul mio shop

A presto!





Rendez-vous sur Hellocoton !
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Pin It button on image hover